facebook rss

Samb, il diesse Pietro Fusco:
«Il nostro obiettivo deve essere
settimanale e senza pressioni»

SERIE C - «E' un attimo a scivolare giù, si deve guardare serenamente al quotidiano come abbiamo fatto negli ultimi due mesi. Poi sarà il campo a parlare". Giudice sportivo: 1.500 euro di multa per un petardo, una giornata a mister Roselli e Fissore. Col Ravenna arbitra Zufferli

Il diesse Pietro Fusco

di Benedetto Marinangeli

«L’obiettivo della Samb deve essere settimanale, senza pressioni né a lungo raggio». Il diesse rossoblù Pietro Fusco non va al di la della prossima gara con il Ravenna.

«Stiamo parlando – aggiunge – di un girone equilibrato ed in cui non ci saranno squadre che hanno un progetto importante e che non falliranno nel corso del campionato. E quindi è un attimo a scivolare giù. Dobbiamo quindi guardare serenamente al quotidiano come abbiamo fatto negli ultimi due mesi. Poi sarà il campo a parlare. Sarà importante, comunque che l’ambiente sia e resti sereno o al massimo creare critiche costruttive».

Fusco, la sconfitta di Monza può lasciare strascichi nella squadra?

«Dopo una serie lunga di risultati positivi sarebbe stato illogico non pensare che ci potesse scappare una sconfitta. La partita di Monza è fine a se stessa perché come abbiamo vinto all’ ultimo minuto con il Teramo così abbiamo perso al Brianteo. Resta il rammarico che nelle ultime due partite abbiamo preso gol dopo episodi particolari. Con la Giana Erminio la palla non era entrata mentre a Monza il gol è arrivato ben oltre il tempo di recupero assegnato. I ragazzi, però, sono consapevoli di avere disputato una buona partita e sanno che nel calcio si verificano anche queste cose. Tutti dal primo all’ ultimo dobbiamo essere partecipi del progetto Samb».

Si può parlare in queste ultime due gare di torti arbitrali?

«Assolutamente no. Sono episodi, solo valutazioni svantaggiose per la Samb. A Monza non so proprio cosa sia successo perché a cinque minuti dalla fine sono uscito dallo stadio. Ho rivisto le immagini con l’arbitro che ha portato il dito all’orologio. In questo caso deve quantificare l’ulteriore recupero e comunicarlo ai capitani. Mi auguro che lo abbia fatto. Non so se lo abbia detto a Stanco perché non ci ho parlato. Ma se così non fosse stato non vedo perché si sia andati oltre il recupero già assegnato».

Nelle ultime cinque partite la Samb ha perso la sua impenetrabilità difensiva.

«Una valutazione che bisogna fare e che i tecnici hanno sicuramente ponderato in ogni particolare. In tal senso qualcosa rispetto a prima abbiamo perso. Una situazione che non è imputabile solo al portiere o al reparto difensivo ma si deve guardare al collettivo perché si deve tornard sullo standard delle precedenti partite».

Allo stesso tempo, però sono cinque partite in cui i rossoblù vanno sempre a segno.

«Per indole preferisco vincere 1-0 che 3-2. Una squadra che prende pochi gol  da una sensazione di grande sostanza. Più si è solidi e meglio è».

Fusco, dal mercato la tifoseria si aspettava qualcosa di più.

«E’ riduttivo riferirsi solo a gennaio, ma bisogna fare un’analisi a 360 gradi. A dicembre abbiamo operato per l’ emergenza, mentre a gennaio abbiamo solo sistemato le altre cosine. Per quanto riguarda  l’alternativa a Stanco, abbiamo cinque attaccanti e siamo abbastanza coperti. E poi chi ha le punte buone non le cede o chiede tanti soldi per prenderle. Bisogna avere rispetto per la proprietà che paga puntualmente gli stipendi e non fa il passo più lungo della gamba. E poi  bisogna portare grandissimo rispetto ai ragazzi che sono riusciti ad uscire fuori da una situazione difficile dando loro atto di continuare in ciò che hanno fatto».

Il calendario prevede ora due incontri ravvicinati con Ravenna e Imolese.

«Pensiamo prima ai giallorossi e poi alle altre. Il Ravenna, è per noi come affrontare il Real Madrid».

GIUDICE SPORTIVO – Nuova ammenda per la Samb e squalifica per un turno anche per il tecnico Giorgio Roselli e il difensore Matteo Fissore per recidività in ammonizione. Il club rossoblù è stato multato di 1.500 euro “perché propri sostenitori, in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel recinto di gioco un petardo di notevole potenza, senza conseguenze”. Roselli, invece, è stato appiedato dal giudice sportivo per comportamento non regolamentare in campo e proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso)”.

ARBITRO – Samb-Ravenna sarà diretta da Luca Zufferli di Udine coadiuvato dagli assistenti Salama e Fontemurato.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X