facebook rss

La tragedia sulla Mezzina:
arrestato il 49enne della Citroen,
il tasso alcolemico era di 1.7

OFFIDA - Lo ha deciso la Procura dopo che i Carabinieri hanno ricostruito la dinamica del terribile impatto avvenuto giovedì sera alle porte del paese. E, soprattutto, dopo aver avuto in mano il risultato delle analisi del sangue cui è stato sottoposto l'offidano, un insegnante, ricoverato all'ospedale Mazzoni di Ascoli insieme al 30enne che guidava la terza vettura coinvolta. Si profila l'omicidio stradale
venerdì 8 Febbraio 2019 - Ore 12:12
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato arrestato L.N. il 49enne di Offida che era al volante della Citroen DS che ha causato l’incidente mortale sulla Mezzina in cui ha perso la vita Valerio Cicconi, il medico 48enne che lavorava all’ospedale “Mazzoni” di Ascoli. L’uomo alla guida della sua auto ha invaso la corsia opposta causando la micidiale carambola tra la Punto del dottor Cicconi, che procedeva nel suo stesso senso di marcia (verso Offida), e la Tipo condotta dal 30enne L.S. anche lui di Offida.

Si profila l’accusa di omicidio stradale. Intanto è stato disposto il suo arresto ai domiciliari. A formalizzarlo ci hanno pensato i Carabinieri, gli stessi che hanno avuto in mano la prova decisiva, ovvero i risultati delle analisi del sangue che sono state eseguite in ospedale – dove l’uomo è stato trasportato, leggermente ferito, insieme al 30enne che guidava la terza auto coinvolta – e che hanno certificato come il tasso alcolemico fosse di 1.7. Ben oltre quindi la soglia minima. Anche L.N., molto conosciuto a Offida, come Cicconi non è sposato. Vive con i genitori a San Barnaba e insegna in un Istituto superiore di San Benedetto del Tronto.

Il dottor Valerio Cicconi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X