facebook rss

Discariche abusive, rispunta
quella accanto all’ex distilleria

ASCOLI - A pochi metri dalla strada provinciale Piceno Aprutina e dalla caserma del 235° Reggimento Piceno viene abbndonato di tutto. Le zone preferite di chi non rispetta gli orari e ignora la raccolta differenziata, gli orari e l'isola ecologica

Rifiuti a bordo strada

Ci risiamo. A Castagneti, la strada che costeggia l’ex distilleria si è di nuovo trasformata in una discarica abusiva. Perché addentrarsi nella zona artigianale, se non addirittura raggiungere quella industriale, quando c’è la possibilità di disfarsi dei propri rifiuti molto prima? E’ quello che accade, sempre più spesso, a pochi metri dalla trafficatissima strada provinciale Piceno Aprutina e dalla caserma del 235° Reggimento Piceno. Si può trovare di tutto, soprattutto plastica, e non sembra proprio che la causa sia un addetto distratto della raccolta rifiuti che ha saltato una delle strade di competenza.

Nel caso dell’ex distilleria va anche aggiunto che – come testimoniano le foto di Andrea Vagnoni – la torre al suo interno comincia a perdere pezzi. Che per fortuna cadono restando dentro al recinto, e quindi (al momento) non si fa male nessuno. La totale mancanza di senso civico continua a imperversare e sono sempre più numerose le persone che, dopo il tramonto, vanno alla ricerca di luoghi appartati della periferia dove poter conferire di tutto. Le varie traverse della zona industriale, la zona di Rosara e Palombare e addirittura a pochi metri dall’isola ecologica restano le mete preferite. Persone che non conoscono vocaboli come raccolta differenziata, giorni prestabiliti, orari. E magari sono pure convinte che “Isola ecologica” (quella in via Monini, dietro la stazione ferroviaria) sia il titolo di un romanzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X