facebook rss

Nuove energie
per il “Teatro delle Energie”

GROTTAMMARE - Il celebre teatro stipula un accordo di cogestione con l’Amat, che mette sul piatto 5.000 euro, per dare vita al progetto. La programmazione è distribuita in focus trimestrali. Inaugurazione il 28 marzo con il "Platonov" della Compagnia Teatro Cast

di Martina Oddi

Sembra una ridondante esaltazione, ma in realtà il teatro di Grottammare grazie alla collaborazione con l’Amat che mette sul piatto 5.000 euro, riesce a trovare nuova linfa per arricchire la sua proposta, come se non fosse già importante e accreditata. Il sindaco Enrico Piergallini così definisce il progetto: «Il teatro delle energie da quando è stato inaugurato, nel 2019, cambia pelle e potrà beneficiare di energie nuove e nuove energie – perdonate il calzante gioco di parole – sia per restare aperto con personale competente ed esperto del settore, anche se continua a essere gestito dal Comune di Grottammare, sia per rendere fruttuosa e foriera di successi la cogestione dell’Amat, con cui è stato stretto accordo, sostenuto da MiBAC e Regione Marche». Il terzo angolo del progetto si chiama Profili Artistici, un gruppo di giovani talentuosi e appassionati guidati dal regista e attore Eugenio Olivieri, che proporranno focus trimestrali con spettacoli dedicati.

Non solo teatro di accoglienza. Infatti i ragazzi di Olivieri si cimenteranno anche nella produzione e nella formazione ai neofiti, con scuola di platea, il tutto all’insegna del “Made in Marche”. Fondamentale nella conclusione positiva del progetto il ruolo di Gilberto Santini, direttore artistico dell’Amat: «Da 43 anni sosteniamo il teatro marchigiano dei comuni associati ma solo quando il progetto ci convince optiamo per una cogestione , come in questo caso e per il teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio con Neri Marcoré». Un input determinante per disegnare il futuro di un teatro che si apre a nuove sfide e invita la comunità a sostenerlo e apprezzare le proposte in calendario.

La programmazione, distribuita in focus trimestrali, contempla per Focus #1 l’inaugurazione il 28 marzo con il “Platonov” della Compagnia Teatro Cast, consapevole della carenza di valori della sua contemporaneità, a metà tra Amleto e Don Giovanni. Il 13 aprile il palco è tutto per i Profili Artistici di Eugenio Olivieri, che, con “Tre giorni di pioggia”, smaschera con ironia i piccoli drammi familiari. La leggiadria di Cristiana Castelli sarà in scena il 3 maggio con “La storia grottesca di un paziente qualunque”, che racconta con drammatica lucidità il travaglio di un malato terminale, grazie ai toni lievi e commoventi e alla sensibilità della protagonista. Sabato 11 maggio di nuovo la platea sarà tutta per Profili Artistici con “Il giardino dei ciliegi”, una riflessione sui cambiamenti sociali e il loro impatto violento sulle persone.

A concludere Focus#1 la danza aggraziata di “Convergenze” interpretata dalla compagnia e.Sperimenti – Gdo Dance Company: giochi di luci, contaminazioni di hip pop, elettronica e linguaggi urban street trasformano la danza in una esperienza sensoriale totale. Costo del biglietto 10 euro ma, acquistando un carnet di tre spettacoli, il prezzo scende a 8 euro. Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21. Info: 331.2693939. Prenotazioni: 071.2072439-2133600.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X