facebook rss

Il Gruppo Gabrielli
sostiene i pastori sardi

ASCOLI - Via alla campagna di comunicazione per mettere in evidenza i prodotti della comunità sarda. In prima fila il Gruppo ascolano e i suoi punti vendita Oasi e Tigre di Marche, Abruzzo, Umbria, Lazio e Molise

Prende il via sabato 23 febbraio nei punti di vendita Oasi e Tigre del Gruppo Gabrielli – dislocati nelle regioni Marche, Abruzzo, Umbria, Molise e Lazio – la campagna di comunicazione per mettere in evidenza i prodotti della comunità sarda. Una decisione che è stata condivisa con Federdistribuzione. L’obiettivo è ribadire concetti come prossimità, ascolto e vicinanza ai territori e alle eccellenze che custodiscono. Da sempre, infatti, il Gruppo Gabrielli è impegnato nella valorizzazione dei produttori locali, testimoni di tradizioni e cultura , veri interpreti del carattere della comunità di appartenenza.

Barbara Gabrielli, vice presidente del Gruppo (Foto Vagnoni)

«Sposiamo e accogliamo nei nostri store il claim “C’è un solo modo per difendere i prodotti fatti con il latte sardo: mangiarli” – sottolinea l’amministratore delegato del Gruppo Gabrielli, Mauro Carbonetti – l’intento è quello di offrire da un lato ai nostri clienti una informazione utile a supportare le eccellenze sarde e dall’altro ai pastori un supporto per affrontare una situazione di difficoltà come quella che stanno vivendo».

Federdistribuzione rende noto che far meglio conoscere il pecorino romano fatto con latte sardo e sostenerne i consumi, è la soluzione migliore per dare una via d’uscita alla crisi attuale che non sia solo di breve periodo, ma apra ad una soluzione più strutturale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X