facebook rss

Samb pronta al ciclo terribile
dopo il successo sulla Ternana

SERIE C - Il centrocampista Ilari, in gol nell'ultimo match: «Compattezza difensiva e ripartenze in contropiede il nostro modo di intendere le partite. Eravamo partiti male e questa era l’unica strada da seguire». Da marzo in poi si torna all'antico: si giocherà sempre la domenica

di Benedetto Marinangeli 

Il successo sulla Ternana ha rigenerato una Samb reduce da sei turni opachi, sotto il profilo del gioco e dei risultati, e soprattutto dopo una settimana in cui le polemiche l’hanno fatta da padrone. Nel calcio come in tutti gli altri sport, la vittoria è la panacea di tutti i mali e così è stato anche per Rapisarda e compagni. Dopo due giorni di riposo i rossoblù domani riprenderanno ad allenarsi per la trasferta di Pordenone.

Carlo Ilari, in gol contro la Ternana (Foto Cicchini)

Si torna all’antico. A partire dal mese di marzo si giocherà sempre la domenica con fischio d’inizio in Friuli alle ore 16,30. Inizia il ciclo terribile per la Samb che incontrerà tutte le più forti del girone ma vi arriva rinfrancata nello spirito. E poi contro le squadre che non si chiudono ma che si giocano la partita i rossoblù possono esprimersi nel loro atteggiamento tattico più usuale.
«La compattezza difensiva e le ripartenze in contropiede -ha analizzato Carlo Ilari nel corso della trasmissione “Scienziati nel pallone” di Riviera Oggi- sono le caratteristiche tecniche che mister Roselli ha riscontrato nella Samb. Questo è il nostro modo di interpretare le partite. E’ normale che i tifosi non lo apprezzino, prediligendo un gioco più bello e armonioso. Non definirei Roselli come un allenatore old style. Il mister è preparato ed aggiornato e mi sta insegnando tante cose che stavo sbagliando sotto il profilo tattico. Puntare, poi, sul gruppo è stato estremamente importante. Eravamo partiti veramente male e questa era l’unica strada da seguire».

L’esultanza dopo una rete (Foto Cicchini)

«Quando ci sono delle critiche –prosegue Ilari nella sua analisi- è difficile giocare serenamente. Venivamo dal pari con il Fano e debbo dire che certe volte si esagera un po’. Ma fa parte del gioco e soprattutto di una piazza calorosa come quella di San Benedetto. Sono i pro e i contro di avere un tifo così importante. Per questo motivo bisogna accettare le critiche e capire le istanze dei nostri supporters. Mi auguro -conclude il centrocampista- che la vittoria sulla Ternana ci immetta nella strada giusta per affrontare questo mese e mezzo estremamente difficile e che ci dia lo slancio giusto per affrontare i prossimi incontri».

TIFOSI – A partire da oggi l’Associazione Noi Samb inizia la raccolta adesioni per Pordenone-Samb, in programma domenica 3 marzo alle 16,30. Il ritrovo sarà  davanti alla Capitaneria di Porto di San Benedetto Del Tronto, la quota è di 45 euro e potrà variare in base al numero di adesioni. Per informazioni e prenotazioni il numero da chiamare è 373.7291035 (Michele). La partenza del pullman è prevista solo in caso di raggiungimento del numero minimo di adesioni entro e non oltre le ore 13 di sabato 2 marzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X