facebook rss

L’Ascoli, a piccoli passi, non decolla
A Carpi persa un’altra occasione

SERIE B - I bianconeri restano in una anonima posizione di classifica. Ganz colleziona cartellini rossi: sono già tre. Nel finale Vivarini ha rischiato grosso. Non è questa la squadra che sognano i tifosi

di Bruno Ferretti

Il pareggio muove la classifica. Meglio un punto che niente. Sono luoghi comuni del calcio quando non si riesce a vincere. Luoghi comuni che ben si prestano all’Ascoli dopo il mediocre 1-1 di Carpi contro la penultima in classifica, una squadra di Lega Pro, qualitativamente modesta e con un pubblico da Serie D. Una squadra che neppure un grande motivatore come Castori riesce a scuotere.

Laverone, Troiano e Addae festeggiano Ngombo dopo il gol del momentaneo 0-1 a Carpi

L’Ascoli in Emilia ha perso una grande occasione. Chiuso in vantaggio il primo tempo, con un gol del redivivo Ngombo, si è fatto raggiungere nella ripresa dalla zampata di Poli. E il Carpi, nel forcing conclusivo, ha sfiorato tre volte il gol della vittoria. Senza dimenticare che alla squadra di Castori sono stati annullati due gol il secondo dei quali, in base alle immagini televisive, è sembrato regolare.

Vivarini le ha provate tutte, ma senza esito. Ha inserito prima Ciciretti, poi Ganz accanto a Beretta, ovvero tutto il potenziale offensivo disponibile ad eccezione di Rosseti che non era al meglio della condizione ed è rimasto in panchina. Tutto inutile. Ganz, addirittura, non ha concluso la partita rimediando la terza espulsione stagionale. Tre cartellini rossi e due soli gol: un bilancio davvero fallimentare il suo.

L’ Ascoli domenica prossima (ore 15) ospiterà il Livorno. Sarà l’occasione per tornare al successo? E’ l’auspicio del popolo bianconero. In classifica Troiano e compagni sono a 6 punti dall’ottavo posto playoff e a 4 dai playout, che oggi vedrebbe contrapposti Foggia e Livorno. Mentre Crotone, Carpi e Padova sarebbero retrocessi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X