facebook rss

Con “Li Vlurd” si chiude il Carnevale
Migliaia di persone per uno spettacolo unico
(Foto e video)

OFFIDA - L'edizione 2019 va in archivio col solito boom di presenze. Un giovane si è leggermente ustionato nel ballo finale intorno al falò. Sei ragazze sono state soccorse poichè ubriache. Un tentativo di rissa è stato subito sedato dai Carabinieri
Alba Chiara da piazza del Popolo

testo, foto e video di Simone Corradetti

Si è conclusa l’edizione 2019 del Carnevale storico di Offida, come al solito affidato alla suggestiva sfilata de “Li Vlurd” per le vie del centro storico. Fin dalle prime ore dell’alba, Pro Loco e tecnici del Comune hanno sistemato l’attrezzatura necessaria per il gran finale, compreso uno spesso strato di sabbia al centro di Piazza del Popolo. Tutto si è svolto al meglio ed è stato il solito grande successo, con una folla straripante che ha invaso Offida. Il resto lo hanno fatto le maschere, singole e di gruppo, e le storiche Congreghe offidane. Ma è stato anche il Carnevale d’esordio per i giovanissimi della nuova Congrega dei Leoni.

Migliaia le persone che, per nulla stanche del “Bove Finto”, hanno ballato e cantato in piazza del Popolo, nello spettacolo condotto da Luca Sestili e dal presidente della Pro Loco Tonino Pierantozzi. Il martedì grasso di Offida ha coinvolto come al solito anche i Comuni limitrofi, ma nella “capitale del tombolo” sono giunti in tanti anche da centri molto più lontani. Alla fine, inevitabile, il record di presenze, per la soddisfazione di Comune, Pro Loco e tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita anche del Carnevale 2019. Offida ha fatto centro a partire da “Lu Bov Fint” fino a “Li Vlurd”, passando per i veglionissimi al teatro Serpente Aureo.

Il clou de “Li Vlurd” è scattato alle ore 19. Migliaia quelli che, portati in spalla, hanno sfilato per le storiche vie, fino a raggiungere di nuovo Piazza del Popolo per il falò. Eccezionali, come già avvenuto per “Lu Bove Fint” le misure di sicurezza grazie al lavoro di Carabinieri, Polizia Municipale, Protezione Civile, Vigili del fuoco e vigilanza privata. Il centro storico è stato infatti cinturato e tutti gli accessi posti sotto stretto controllo. Questo grazie anche alla preziosa collaborazione della sezione offidana dell’Associazione nazionale Carabinieri presieduta dal brigadiere capo (in pensione) Servilio Fenu il quale, in poche settimane, è riuscito a creare un gruppo di volontari da formare e impiegare in varie manifestazioni.

Per le emergenze, in via Garibaldi pronto lo staff del 118 che è intervenuto solo per soccorrere sei ragazze ubriache, che dopo un po’ si sono riprese, e un giovane che ha riportato una leggera ustione nel ballo finale intorno al falò. Da segnalare poi un tentativo di rissa in piazza XX Settembre, sedata sul nascere dai Carabinieri che hanno anche identificato un ragazzo.

FOTOGALLERY

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X