facebook rss

Centrodestra, la lista di Tega si schiera:
«Il candidato sindaco sia di Forza Italia»
Ma spunta il veto sul nome di Silvestri

ASCOLI - «"Ascoli nel futuro" ritiene che sia auspicabile e anche necessario che sia Forza Italia ad indicare il prossimo candidato sindaco proprio in quanto forza che, oltre ad aver bene amministrato la città per 20 anni, meglio rappresenta la grande maggioranza dei cittadini ascolani che appartengono proprio al mondo moderato, a differenza di altre forze politiche»

 

Valentino Tega con i consiglieri comunali della sua lista

di Renato Pierantozzi

Si allarga il fronte a favore di una candidatura a sindaco targata “Forza Italia”. A schierarsi ufficialmente per questa soluzione, visto che la formazione comunque orbita nell’area forzista, è la lista “Ascoli nel futuro” che fa capo all’ex assessore comunale Valentino Tega e che conta al momento ben cinque consiglieri di maggioranza (Laura Balestra, Laura Castelletti, Francesco Ciabattoni, Maria Chiara Martini e Gino Cacciatori). La formazione non fa nomi, ma ci sarebbe comunque un “veto” sulla nomination dell’attuale assessore Gianni Silvestri. Mentre sugli altri (tra cui Piero Celani) non ci sarebbero opposizioni. «La lista “Ascoli nel futuro”, -informa una nota ufficiale diffusa da Tega- a fronte della situazione complessa e caotica venutasi a creare sulla candidatura a sindaco del centrodestra per le prossime elezioni comunali di maggio e, soprattutto, considerando la necessità di garantire un riferimento anche per tutto il mondo moderato che sul territorio ascolano è rappresentato prevalentemente da Forza Italia e da tutte quelle liste, come la nostra e diverse altre, che orbitano attorno al partito, ritiene che sia auspicabile e anche necessario che sia Forza Italia ad indicare il prossimo candidato sindaco proprio in quanto forza che, oltre ad aver bene amministrato la città per 20 anni, meglio rappresenta la grande maggioranza dei cittadini ascolani che appartengono proprio al mondo moderato, a differenza di altre forze politiche. Inoltre, “Ascoli nel futuro” sollecita subito un tavolo di confronto anche sui programmi e su quelle che sono le idee sulle quali attivare una convergenza per costruire la strategia per la città dei prossimi anni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X