facebook rss

Elezioni, Tassotti si ricandida:
«Ma forse non da sindaco»

MONTALTO MARCHE - «Non abbiamo ancora deciso e non è scontato che sarò io. Vorrei piuttosto lasciare spazio ad altri. Non sono il tipo che si aggrappa alla poltrona. Sindaco o consigliere, l’importante è esserci nel segno della continuità».

di Maria Nerina Galiè 

Raffaele Tassotti, sindaco di Montalto delle Marche, non è proprio quello che si può considerare un novizio della politica. Forte dei suoi 68 anni, è stato al timone del Comune (2.078 abitanti) dal 1985 al 2004. Poi si è concesso due mandati da consigliere provinciale per tornare a governare Montalto nel 2014, avendo la meglio con 908 voti su Leopoldo Gregori (478) e Umberto Guerra (130).

Il sindaco Tassotti

Non esita quindi a rispondere alla domanda ormai di rito: «Tutta l’attuale Giunta si riproporrà alle prossime elezioni, salvo qualche possibile aggiustamento in corsa. Ho una squadra giovane, brillante e piena di entusiasmo». Ma aggiunge anche che forse non sarà lui il capolista. «Non abbiamo ancora deciso e non è scontato che sarò io. Vorrei piuttosto lasciare spazio ad altri. Non sono il tipo che si aggrappa alla poltrona. Sindaco o consigliere, l’importante è esserci nel segno della continuità».
Come altri suoi colleghi delle zone interne, ricorda che il lustro che sta per concludersi è stato intenso e caratterizzato da paura e sofferenza per colpa del terremoto. «Per fortuna ora Montalto sta ripartendo, così come i grandi cantieri delle opere pubbliche alcune delle quali già portate a compimento».
Quattro milioni e 600mila euro per il palazzo municipale e la scuola, 250.000 euro per biblioteca ed archivi storici. Due milioni per la nuova casa di riposo, inaugurata il 16 febbraio scorso. Un gran fermento che avrà il duplice scopo di ricucire le ferite ripotenziando i servizi e le eccellenze, come il liceo classico un po’ in sofferenza per le poche iscrizioni, e le attrattive turistiche. «Nel 2021 ricorrerà il quinto centenario della nascita di Papa Sisto V Con il Comune di Grottammare abbiamo fatto un’istanza alla Regione Marche per ottenere il giusto riconoscimento di questo importante evento», annuncia il sindaco.
«Per favorire tutto quanto questo -aggiunge- dobbiamo fare fronte a un problema che si riversa anche sulla viabilità e quindi sulla facilità di accesso. Parlo della fragilità idrogeologica del nostro territorio, di cui una scheda riassuntiva è stata inoltrata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con la richiesta di interventi urgenti, riguardo le sponde dell’Aso e del Tesino». In tale direzione sta andando anche l’Anas che impegnerà oltre 5 milioni per la riqualificazione della Valdaso e della Provinciale. «Seguiremo passo a passo i lavori», precisa Tassotti.
Un esaustivo resoconto delle attività della Giunta Tassotti nel quinquennio sarà l’oggetto di una pubblicazione di oltre 100 pagine che l’amministrazione comunale consegnerà a tutte le famiglie di Montalto delle Marche nei prossimi giorni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X