facebook rss

Soppressione treni sull’Adriatica,
il Comitato dei Pendolari da Sciapichetti

ANCONA - Si è tenuto l'incontro chiesto da centinaia di lavoratori e studenti spaventati dalle presunte modifiche alla viabilità sulla rete ferroviaria adriatica. Rassicurazioni da parte dell'assessore regionale: i cambiamenti non saranno attuati a breve e le fermate verranno comunque garantite
...

Ipotesi soppressione dei Frecciabianca su alcune tratte della linea adriatica, il Comitato dei Pendolari Marche incontra l’assessore regionale Angelo Sciapichetti. E riceve rassicurazioni in merito alla paventata modifica delle circolazione ferroviaria che metterebbe in difficoltà i centinaia di pendolari che ogni giorno si spostano dalle Marche verso altre regioni per esigenze lavorative e di studio. L’incontro è avvenuto in Regione mercoledì tra Sciapichetti, Anna Ripa, in qualità di referente del Servizio tutela, gestione e assetto del territorio e tre delegati del Comitato. Questi ultimi hanno sollevato diversi quesiti, tra cui la necessità di conoscere quali saranno le nuove categorie di treni che andranno a sostituire i Frecciabianca sulla linea adriatica (Frecciarossa, Frecciargento o Intercity), in particolare nelle fasce orarie protette per i pendolari (6-8 e 16-19); la rilevanza dei tempi di percorrenza di eventuali nuovi Intercity; la necessità di conoscere quali titoli di viaggio saranno utilizzabili sui nuovi treni che saranno adottati in sostituzione dei Frecciabianca e sulle tariffe in ogni caso previste per gli abbonati pendolari, con specifico riferimento alla possibilitá di utilizzare la Carta Tutto Treno Marche, in scadenza nei prossimi mesi; la necessitá, in ogni caso, che i nuovi treni mantengano le fermate già previste dagli attuali Frecciabianca, in particolari nelle fasce orarie protette per i pendolari.

Angelo Sciapichetti

La Regione avrebbe chiarito che tali cambiamenti legati alla viabilità  non avverranno a breve e che Trenitalia ha garantito che le fermate dei nuovi treni che sostituiranno i Frecciabianca e che verranno utilizzati dai pendolari saranno le medesime dei treni Frecciabianca attuali, ivi comprese le stazioni di San Benedetto e Civitanova Marche. La Regione avrebbe inoltre già  avviato un confronto con Trenitalia per consentire l’utilizzo della Carta Tutto Treno Marche anche sui treni che sostituiranno i Frecciabianca e che la tessera sarà valida anche per i Frecciarossa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X