facebook rss

Sfascia la casa, poi la scritta sul muro:
un 52enne finisce in ospedale
con un trattamento sanitario obbligatorio

OFFIDA - Danneggia la propria abitazione con un piede di porco, poi scrive "W la mafia W il sindaco" su un muro lungo la strada Mezzina. I Carabinieri lo bloccano in attesa dell'arrivo dell'ambulanza. Denunciato per danneggiamenti e porto abusivo d'arma

I Carabinieri di Offida

Danneggiamenti e porto abusivo d’arma. Per questi reati, è stato denunciato dai Carabinieri un 52enne di origini campane che vive da tanti anni con la sua famiglia a Offida. L’uomo ha dato in escandescenze prima danneggiando la casa dove, terrorizzate, si trovavano la moglie e i figli (minori), poi si è armato di vernice e pennello e, su un muro alle porte del paese che costeggia la strada Mezzina, ha scritto a caratteri cubitali “W la mafia W il sindaco”.

Il sindaco Valerio Lucciarini ha presentato denuncia ai Carabinieri della locale Stazione. Gli stessi militari dell’Arma, però, nel frattempo hanno bloccato l’uomo che era “armato” di un piede di porco e stava danneggiando la sua abitazione. Il 52enne, conosciuto alle forze dell’ordine, si è beccato la doppia denuncia.

Ma poi i Carabinieri, visto il suo stato di evidente alterazione, hanno chiesto l’intervento del 118 che, con un Tso (trattamento sanitario obbligatorio), hanno provveduto a trasferirlo in ospedale. Gli operai del Comune hanno intanto rimosso la scritta pulendo il muro. Ma questo non toglie certamente dai guai l’uomo.

La caserma dei Carabinieri di Offida (Foto Simone Corradetti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X