facebook rss

Massacra di botte la moglie
davanti alla figlia minore:
arrestato 41enne ascolano

ASCOLI - Dopo aver nuovamente aggredito la consorte davanti alla ragazzina terrorizzata. Trasportata in ospedale, ha avuto una prognosi addirittura di 40 giorni. I Carabinieri salvano la donna e arrestano l'uomo
...

Il giovane di 33 anni di San Benedetto – arrestato per stalking, estorsione e danneggiamenti (nei confronti della ex moglie) – è stato raggiunto a distanza di poche ore, nel carcere ascolano di Marino del Tronto, da un ascolano di 41 anni, peraltro anche lui già conosciuto dalle forze dell’ordine. Quest’ultimo dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. A ricondurlo alla ragione, almeno per il momento, ci hanno pensato i Carabinieri della Compagnia di Ascoli i quali sono intervenuti nell’abitazione dove l’uomo vive con la moglie e una figlia minore, dopo essere stati allertati da una telefonata giunta al 112.

L’arrivo dei militari dell’Arma ha evitato che l’aggressione dell’uomo nei confronti della moglie potesse degenerare ulteriormente. Quando sono entrati in casa, infatti, i Carabinieri hanno trovato la ragazzina terrorizzata e la madre chiusa in bagno dove si era rifugiata per sfuggire alle violenze del marito. A quel punto ai Carabinieri non è rimasto che chiedere l’intervento del 118. I sanitari a bordo dell’ambulanza giunta sul posto, hanno prestato le rime cure alla giovane donna che è stata poi trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale “Mazzoni” dove i medici hanno emesso una prognosi di quaranta (!) giorni. L’uomo, che non è nuovo a episodi di violenza familiare, è stato arrestato e portato prima in caserma e poi al sicuro dentro una cella del carcere del Marino in attesa i comparire davanti al magistrato.

Stalking e estorsione all’ex moglie, arrestato un giovane di 33 anni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X