facebook rss

Vivarini: «A Verona dobbiamo
giocare la partita perfetta
per metterli in difficoltà»

SERIE B - Il tecnico dell'Ascoli: «Per Brosco e Beretta decideremo in extremis, ma ritengo che possano giocare. Avversario fortissimo, costruito per vincere il campionato, cercheremo di sfruttare le nostre armi». Grosso non si fida
...

Mister Vivarini (Foto Edo)

«A Verona dobbiamo disputare una partita perfetta. Ci troveremo di fronte una squadra molto forte costruita per vincere il campionato, che ha tutti i mezzi per raggiungere questo obiettivo. Abbiamo visto in tivù la partita che ha disputato a Perugia dove, con grande aggressività, non ha lasciato giocare l’avversario. Contro un avversario così dovremo mettere in campo il meglio delle nostre possibilità. Abbiamo le nostre armi con le quali possiamo mettere in difficoltà anche un avversario così forte».

Vincenzo Vivarini, come di consueto, analizza la partita alla vigilia. Conosce le difficoltà che la sua squadra dovrà affrontare al “Bentegodi”, ma non intende ammainare bandiera prima di giocarsela. All’andata, del resto, l’Ascoli è riuscito a battere il Verona (1-0 gol di Cavion) sovvertendo il pronostico. Era quello, però, un altro Ascoli. Più convinto dei propri mezzi e capace di sviluppare un efficace gioco offensivo, rispetto alla squadra delle ultime settimane. «Dovremo giocare con la massima attenzione evitando di commettere errori – aggiunge Vivarini – perché, con tutto il rispetto per il Verona, dobbiamo portare a casa un risultato positivo a tutti i costi».

Brosco, perno della difesa (Foto Edo)

Giocherà Troiano? «In settimana ha accusato qualche problema, ma si è ristabilito allenandosi con il resto della squadra e credo che possa farcela».

Vivarini, quali sono le condizioni di Brosco, Lanni e Beretta alla vigilia del match? «Brosco ha avuto un attacco influenzale ma sembra ormai superato. E’ sempre stato un giocatore importante per noi e speriamo di recuperarlo. Lanni è in progresso e ha ripreso a lavorare con la squadra. Beretta ha dolore alla caviglia, ma penso che sia in grado di giocare».

GROSSO NON SI FIDA – «Ci attende una partita complicata. Dovremo mantenere alta la lucidità come abbiamo fatto nelle ultime prestazioni, cercando di ottenere la vittoria». L’ha detto l’ex campione del mondo Fabio Grosso, tecnico del Verona. Che ha poi aggiunto: «Vogliamo dare un segnale forte al campionato. L’Ascoli? Viene da risultati positivi, specie lontano dal Del Duca. All’andata il risultato fu bugiardo, vogliamo quindi riprenderci anche quello che abbiamo lasciato ad Ascoli. La squadra di Vivarini ha qualità ed esperienza, una squadra che può dare fastidio a tanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X