facebook rss

Ciclo “Psiche in Comune”:
cognitivismo e mondo interiore

SAN BENEDETTO - Nella sala consiliare giovedì 21 marzo il secondo appuntamento degli incontri per conoscere il mondo interiore. Interverrà la psicoterapeuta Clarice Mezzaluna

L’assessore comunale Antonella Baiocchi

Si terrà giovedì 21 marzo (ore 17,15) nella sala consiliare, il secondo incontro del 2019 di “Psiche in Comune”, il ciclo di conferenze con cadenza mensile proposte dall’assessorato alle pari opportunità del Comune di San Benedetto  per offrire alla cittadinanza occasioni formative per conoscere il mondo interiore, le dinamiche che governano la relazione con se stessi e con gli altri ed impediscono l’armonia.
Questo secondo incontro sarà moderato dal  consigliere comunale Carmine Chiodi ed  avrà come titolo “Quale terapia della psiche? Conoscere il Cognitivismo”.  Relatrice sarà Clarice Mezzaluna, psicoterapeuta, responsabile degli Istituti Cognitivi di San Benedetto.

«Spesso le persone non sanno a chi rivolgersi per trovare sollievo dai sintomi psicologici e psichiatrici che gli deturpano l’esistenza – dice l’assessore alle pari opportunità Antonella Baiocchi presentando l’appuntamento – dilaga ancora una grande confusione tra  il ruolo dello psicologo, del counselor, dello psichiatra, del neuropsichiatra. E quando il problema persiste, non sono pochi coloro che si rivolgono a sensitivi fino ad arrivare agli esorcisti. L’ignoranza arriva ad estremi livelli per quanto riguarda la conoscenza dei vari tipi di teorie di cura della psiche: pochi conoscono le differenze tra cognitivismo, comportamentismo, psicoanalisi.  Dedicheremo qualche incontro di Psiche in Comune proprio all’approfondimento di queste conoscenze al fine di promuovere maggiore consapevolezza tra la cittadinanza».

Ricordiamo i prossimi due appuntamenti di “La Psiche in Comune”, sempre in sala consiliare coni inizio alle 17,15: giovedì 18 aprile si parlerà di “Quale terapia della psiche, l’esperienza della psicoanalisi”. Interverrà Daniele Luciani, psicoanalista, membro dell’Associazione Lacaniana, coordinatore dei laboratori di psicoanalisi. Modererà l’evento l’avvocato Gianni Balloni, Consigliere Comunale. Lunedì 6 maggio sarà la volta dello scottante dell’”Hikikomori”, termine giapponese che indica il fenomeno sociale e le persone, soprattutto giovani, che hanno scelto di ritirarsi dalla vita sociale, spesso cercando livelli estremi di isolamento e confinamento. Relazionerà un  rappresentante di “Hikikomori Italia”,associazione nazionale di informazione e supporto sul tema dell’isolamento sociale giovanile. Modererà l’incontro Paola Petrucci, consigliera di parità provinciale e regionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X