facebook rss

Il 26 maggio sarà l’election day:
doppio voto
per 23 Comuni piceni

ALLE URNE - Il Governo ha indicato la data, manca solo il decreto di Mattarella. Nello stesso giorno si voterà per le Europee e per il rinnovo delle Amministrazioni comunali. Eventuali ballottaggi il 9 giugno solo ad Ascoli

Anche se per l’ufficialità occorrerà attendere il decreto del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ormai è deciso che domenica 26 maggio 2019 sarà in Italia il giorno dell’election day. L’annuncio è pubblicato sul sito internet della Presidenza del Consiglio dei ministri dove, si legge, “il Governo ha individuato nel prossimo 26 maggio la data per lo svolgimento delle elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia”, nonché le elezioni suppletive in due collegi uninominali del Trentino Alto Adige per l’elezione di altrettanti deputati e “le consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, con successivo eventuale turno di ballottaggio il 9 giugno”.

Nella provincia di Ascoli Piceno sono interessati alle elezioni amministrative gli elettori di 23 Comuni: Ascoli Piceno, Carassai, Castignano, Castorano, Colli del Tronto, Comunanza, Cossignano, Cupra Marittima, Folignano, Maltignano, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto delle Marche, Montedinove, Montefiore dell’Aso, Montemonaco, Monteprandone, Offida, Palmiano, Roccafluvione, Rotella, Spinetoli, Venarotta.

Ascoli è l’unico dei 23 Comuni che andranno alle urne con oltre 15.000 abitanti, quindi l’unico in cui per l’elezione del sindaco è possibile far ricorso al turno di ballottaggio. Uno solo dei 23 Comuni è attualmente commissariato: Monsampolo del Tronto. Le candidature per la carica di sindaco e di consigliere comunale dovranno essere presentate tra le ore 8 del 26 aprile e le ore 12 del 27 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X