facebook rss

Lecce-Ascoli col pallottoliere,
pugliesi terzi da soli

SERIE B - Dopo le sette sberle rifilate ai bianconeri, la squadra di Liverani stacca il Pescara e sale a quota 48 portandosi a un solo punto dal Palermo e a due dal Brescia capolista. Tutto questo alla vigilia di due gare interne consecutive

di Andrea Ferretti

Il campionato di B si è fermato per la Nazionale, e questa sosta verrà ricordata anche come «quella volta che il Lecce segnò 7 gol all’Ascoli senza incassarne nessuno, di cui 5 nel primo tempo nei 27 minuti che vanno dall’1-0 del 4’pt al 4-o del 31’pt». Il recupero della terza di ritorno finisce con un risultato per il quale non si può nemmeno usare il termine tennistico. Il Lecce avvicina la coppia di testa Brescia-Palermo, ma anche il migliore attacco della B, quello del Brescia del capocannoniere Donnarumma che ne ha segnati 56. I giallorossi pugliesi, grazie al successo sull’Ascoli, sono saliti ora a quota 51. E’ stato un sabato di festa per Mancosu (2), Tabanelli (2), La Mantia, Falco e Petriccione. La squadra di Liverani adesso ha la ghiotta possibilità di provare a infilare il filotto, attesa com’è da altre due gare casalinghe consecutive contro Pescara e Cosenza. L’Ascoli può invece solo leccarsi le ferite e sperare di battere il Benevento nel prossimo turno per cercare di far pace con se stesso e i propri tifosi.

Milinkovic-Savic prima del fischio d’inizio saluta Falco e Petriccione: gli segneranno entrambi

IL PROSSIMO TURNO (11^ DI RITORNO)

Venerdì 29 marzo ore 21: Cremonese-Verona

Sabato 30 marzo ore 15: Ascoli-Benevento, Carpi-Crotone, Perugia-Livorno, Cittadella-Padova, Cosenza-Palermo, Salernitana-Venezia

Sabato 30 marzo ore 18: Brescia-Foggia

Domenica 31 marzo ore 21: Lecce-Pescara

Riposa: Padova

LA CLASSIFICA: Brescia 50 punti, Palermo 49, Lecce 48, Verona 46, Pescara 45, Benevento 43, Perugia 41, Cittadella e Spezia 40, Salernitana e Cosenza 34, Ascoli 32, Cremonese 31, Livorno 30, Venezia 28, Foggia e Crotone 27, Padova 23, Carpi 22.

LA CLASSIFICA MARCATORI

23 gol Donnarumma (Brescia)

17 gol Mancuso (Pescara)

13 gol Coda (Benevento)

12 gol La Mantia (Lecce)

10 gol Mancosu (Lecce), Verre (Perugia), Pazzini (Verona)

9 gol Torregrossa (Brescia), Nwankwo (Crotone), Diamanti (Livorno), Nestorovski (Palermo)

8 gol Tutino (Cosenza), Palombi (Lecce), Puscas (Palermo), Okereke (Spezia)

7 gol Bonazzoli (Padova), Vido (Perugia)

6 gol Insigne (Benevento), Finotto e Moncini (Cittadella), Kragl (Foggia), Tabanelli (Lecce), Melchiorri (Perugia), Casasola (Salernitana), Bocalon e Di Mariano (Venezia)

5 gol Bisoli (Brescia), Schenetti (Cittadella), Mazzeo (Foggia), Falco (Lecce), Giannetti (Livorno), Monachello (Pescara); M. Ricci, Pierini e Bartolomei (Spezia), Citro (Venezia), Di Carmine (Verona)

4 gol Ardemagni, Ninkovic, Brosco e Rosseti (Ascoli), Morosini (Brescia), Iori e Strizzolo (Cittadella), Firenze (Crotone), Deli e Iemmello (Foggia), Falletti (Palermo), Capello (Padova), Jallow (Salernitana), Trajkovski (Palermo)

3 gol Cavion e Beretta (Ascoli), Bandinelli (Benevento), Ndoj e Tremolada (Brescia), Mokulu e Jelenic (Carpi); Bruccini, Sciaudone e Maniero (Cosenza), Piccolo e Mogos (Cremonese), Rhoden e Budimir (Crotone), Gerbo (Foggia), Raicevic (Livorno), Mazzocco e Cappelletti (Padova), Moreo (Palermo), Han (Perugia), Scognamiglio e Brugman (Pescara); Vitale, Pucino e Di Tacchio (Salernitana); Gyasi, Mora, Galabinov e Bidaoui (Spezia); Henderson, Zaccagni e Ryder Matos (Verona), Segre (Venezia)

2 gol Ngombo e Ganz (Ascoli); Asencio, Volta, Improta e F. Ricci (Benevento), Spalek e Tonali (Brescia); Poli, Mustacchio, Di Noia, Arrighini, Pasciuti, Vano e Concas (Carpi), Proia (Cittadella), Idda e Baclet (Cosenza); Arini, Migliore, Castrovilli, Terranova, Paulinho e Brighenti (Cremonese), Ahmed Benali (Crotone); Lucas Chiaretti, Loiacono, Tonucci, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Lucioni e Scavone (Lecce); Mbakogu, Clemenza e Ravanelli (Padova); Jajalo, Rajkovic e Salvi (Palermo), Sadiq e Kouan (Perugia); Crecco, Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Andrè Anderson e Rosina (Salernitana); da Cruz, Maggiore e Crimi (Spezia), Bentivoglio (Venezia); Laribi, Tupta e Caracciolo (Verona)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X