facebook rss

Vivarini ora rischia l’esonero:
l’ex Menichini e Pochesci
le possibili alternative

SERIE B - Il mortificante 7-0 di Lecce chiama in causa anche la dirigenza, ma a pagare é sempre l'allenatore che viene chiamato a rispondere anche di responsabilità che non gli appartengono. E' quello che potrebbe succedere nelle prossime ore

Menichini

Vincenzo Vivarini rischia la panchina. Il mortificante 7-0 incassato dall’Ascoli a Lecce chiama in causa anche la dirigenza (vedi mercato di gennaio) e naturalmente la squadra che è andata in campo. Ma a pagare, si sa, é sempre l’allenatore, chiamato a rispondere anche di responsabilità che non gli appartengono. Vivarini rischia l’esonero. Nessuno lo dice, ma nel calcio la logica è questa.

Se dovesse succedere, per la sostituzione si fanno già due nomi: Leonardo Menichini, 65 anni, toscano di Ponsacco, ex difensore dell’Ascoli dal 1981 al 1985 (77 presenze), per oltre dieci anni il vice di Carlo Mazzone in Serie A (Cagliari, Lecce, Bologna, Brescia, Roma) che ha poi guidato da solo diverse formazioni di C e B tra cui Lumezzane, Crotone, Grosseto, Pisa, Lucchese, Salernitana, Reggiana. Menichini ha accumulato molta esperienza, e ad Ascoli tornerebbe volentieri.

Pochesci

L’altro candidato per l’eventuale sostituzione di Vivarini è Sandro Pochesci, 53 anni, romano, che nella passata stagione ha allenato la Ternana e, prima ancora, squadre laziali dilettanti come Guidonia, Viterbese, Ostia Mare, Lupa Frascati, Unicusano, Monterotondo e Fondi.

Bru.Fer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X