facebook rss

Il ritorno di Magi:
«Quando chiama la Samb
è impossibile non essere felici»

SERIE C - Il tecnico pesarese richiamato dopo sei mesi: «Mi auguro di essere utile alla squadra e alla società nell'unica maniera che conosco, il lavoro quotidiano sul campo». Rossoblù multati (1.500 euro) per l'esplosione di tre petardi. Guida di Salerno l'arbitro di domenica con la Virtus Verona

Magi pronto a riprendere il suo posto al “Riviera delle Palme” (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Ora è ufficiale. Beppe Magi torna sulla panchina della Samb. Il tecnico pesarese già da domani riprenderà gli allenamenti con la formazione rossoblù. La comunicazione ufficiale è arrivata a termine del summit di questo pomeriggio a Roma con il presidente Franco Fedeli. Come primo collaboratore avrà Valerio Quondamatteo che ha ricoperto questo incarico anche con Roselli.

«Quando chiama la Samb – le prime parole di Magi rilasciate al sito del club del Riviera delle Palme – credo sia impossibile non essere felici. Quindi sono sicuramente sensazioni bellissime. Poi tornare in panchina è sempre una gioia per me, ancor di più se questa è della Samb. Ho sempre seguito le partite dei rossoblù anche se qualcuna solo attraverso gli highlights. Mi sono tenuto comunque sempre aggiornato su tutto. E’ una rosa che conosco a parte qualche giocatore arrivato successivamente a rinforzare la squadra. Mi auguro di essere utile, sia alla squadra che alla società e di farlo nell’unica maniera che conosco e cioè il lavoro quotidiano sul campo».

Magi avrà il compito, in queste ultime sei giornate di campionato, di portare la Samb ai playoff e di provare, poi, a disputare una post season di spessore. Ha la fortuna di conoscere già bene sia l’ambiente che la squadra. Difficilmente cambierà modulo tattico anche perché con il 3-5-2 la squadra ha trovato una sua identità. Sicuramente principalmente sulla fase propositiva ed è questo ciò che gli ha chiesto il patron Fedeli che ha sempre storto la bocca sulle prestazioni offerte dai rossoblù quando c’era da fare la partita.

La prima prova sarà molto dura. Domenica prossima. Al Riviera arriverà la Virtus Verona formazione in ascesa che sta attraversa do un ottimo momento di forma e di risultati e che vorrà vendicare la sconfitta rimediata nella gara di andata. Con le ultime vittorie, infatti, i veneti si stanno tirando fuori dalla zona play out. Occorrerà quindi una Samb attenta e che sappia imporre tra le mura amiche il suo gioco.

GIUDICE SPORTIVO – Nuova ammenda per la Samb. Al club rossoblù è stata comminata una multa di 1.500 euro “perché propri sostenitori, in campo avverso, introducevano e facevano esplodere nel proprio settore tre petardi, senza conseguenze”. Gabriele Bove con il giallo rimediato a Trieste è entrato in diffida.

ARBITRO – Ilario Guida di Salerno (assistenti Pellino e Festa) è il fischietto designato a dirigere Samb-Virtus Verona. L’arbitro campano ha già diretto la Samb nel campionato di serie D 2014-2015 nel derby con la Fermana vinto al Riviera dai rossoblù per 4-0 (doppietta di Napolano, Carteri e Padovani). E poi ecco lo 0-0 di Bergamo con l’Albinoleffe nel torneo di C 2016-2017, e infine la vittoria in casa contro la Sanremese nella Tim Cup 2018 per 1-0 con rete di Gelonese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X