facebook rss

A nove giornate dalla fine
gli sprint sono già lanciati

SERIE B - Dopo la sosta per la Nazionale, riprendono le sfide del campionato cadetto. L'undicesima di ritorno aperta dall'anticipo Cremonese-Verona e chiusa dal big match Lecce-Pescara. Brescia in casa col Foggia col vantaggio di conoscere il risultato di Cosenza-Palermo

di Andrea Ferretti

Si riparte dopo la pausa azzurra e dopo la sbornia rimediata dall’Ascoli a Lecce, uniche due squadre a scendere in campo in occasione del turno di sosta della B. Le ostilità riprendono con l’11° turno di ritorno. I giochi si cominciano a delineare, soprattutto nella parte alta della classifica dove c’è ancora massima incertezza nella lotta per la promozione diretta, ma dove a nove giornate dalla fine della regular season nove squadre si sono staccate di 6 punti sulle altre. Una sola verrà esclusa dagli spareggi playoff. Si riparte con una nuova panchina, il quarto cambio avvenuto a Padova dove Bisoli è stato esonerato due volte e la squadra è ora affidata a Centurioni, promosso dalla Primavera. Il Padova, penultimo, sta riordinando le idee, e di tempo a disposizione ne ha avuto e ne ha parecchio, visto che nel prossimo turno osserva il riposo e poi, in quello successivo infrasettimanale (martedì 2 aprile ore 21), riceverà proprio l’Ascoli. Ma ad aprire le danze dell’undicesima di ritorno ci pensa l’anticipo del venerdì Cremonese-Verona. Delle prime due è avvantaggiato il Brescia che riceve il Foggia conoscendo il risultato di Cosenza-Palermo. Proprio in vista del turno ravvicinato, stavolta non c’è il posticipo del lunedì, ma la giornata si chiude domenica sera con il big match Lecce-Pescara. Per i pugliesi è la seconda di tre ghiotte occasioni per lanciarsi in vetta visto che, compreso il recupero vittorioso con l’Ascoli, il calendario gli riserva tre gare di fila allo stadio di Via del Mare.

Corini, allenatore della capolista Brescia

L’UNDICESIMA GIORNATA DI RITORNO

Venerdì 29 marzo ore 21: Cremonese-Verona

Sabato 30 marzo ore 15: Ascoli-Benevento, Carpi-Crotone, Perugia-Livorno, Cittadella-Padova, Cosenza-Palermo, Salernitana-Venezia

Sabato 30 marzo ore 18: Brescia-Foggia

Domenica 31 marzo ore 21: Lecce-Pescara

Riposa: Padova

LA CLASSIFICA: Brescia 50 punti, Palermo 49, Lecce 48, Verona 46, Pescara 45, Benevento 43, Perugia 41, Cittadella e Spezia 40, Salernitana e Cosenza 34, Ascoli 32, Cremonese 31, Livorno 30, Venezia 28, Foggia e Crotone 27, Padova 23, Carpi 22.

LA CLASSIFICA MARCATORI

23 gol Donnarumma (Brescia)

17 gol Mancuso (Pescara)

13 gol Coda (Benevento)

12 gol La Mantia (Lecce)

10 gol Mancosu (Lecce), Verre (Perugia), Pazzini (Verona)

9 gol Torregrossa (Brescia), Nwankwo (Crotone), Diamanti (Livorno), Nestorovski (Palermo)

8 gol Tutino (Cosenza), Palombi (Lecce), Puscas (Palermo), Okereke (Spezia)

7 gol Bonazzoli (Padova), Vido (Perugia)

6 gol Insigne (Benevento), Finotto e Moncini (Cittadella), Kragl (Foggia), Tabanelli (Lecce), Melchiorri (Perugia), Casasola (Salernitana), Bocalon e Di Mariano (Venezia)

5 gol Bisoli (Brescia), Schenetti (Cittadella), Mazzeo (Foggia), Falco (Lecce), Giannetti (Livorno), Monachello (Pescara); M. Ricci, Pierini e Bartolomei (Spezia), Citro (Venezia), Di Carmine (Verona)

4 gol Ardemagni, Ninkovic, Brosco e Rosseti (Ascoli), Morosini (Brescia), Iori e Strizzolo (Cittadella), Firenze (Crotone), Deli e Iemmello (Foggia), Falletti (Palermo), Capello (Padova), Jallow (Salernitana), Trajkovski (Palermo)

3 gol Cavion e Beretta (Ascoli), Bandinelli (Benevento), Ndoj e Tremolada (Brescia), Mokulu e Jelenic (Carpi); Bruccini, Sciaudone e Maniero (Cosenza), Piccolo e Mogos (Cremonese), Rhoden e Budimir (Crotone), Gerbo (Foggia), Raicevic (Livorno), Mazzocco e Cappelletti (Padova), Moreo (Palermo), Han (Perugia), Scognamiglio e Brugman (Pescara); Vitale, Pucino e Di Tacchio (Salernitana); Gyasi, Mora, Galabinov e Bidaoui (Spezia); Henderson, Zaccagni e Ryder Matos (Verona), Segre (Venezia)

2 gol Ngombo e Ganz (Ascoli); Asencio, Volta, Improta e F. Ricci (Benevento), Spalek e Tonali (Brescia); Poli, Mustacchio, Di Noia, Arrighini, Pasciuti, Vano e Concas (Carpi), Proia (Cittadella), Idda e Baclet (Cosenza); Arini, Migliore, Castrovilli, Terranova, Paulinho e Brighenti (Cremonese), Ahmed Benali (Crotone); Lucas Chiaretti, Loiacono, Tonucci, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Lucioni e Scavone (Lecce); Mbakogu, Clemenza e Ravanelli (Padova); Jajalo, Rajkovic e Salvi (Palermo), Sadiq e Kouan (Perugia); Crecco, Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Andrè Anderson e Rosina (Salernitana); da Cruz, Maggiore e Crimi (Spezia), Bentivoglio (Venezia); Laribi, Tupta e Caracciolo (Verona)

PROSSIMO TURNO – Martedì 2 aprile ore 21: Padova-Ascoli, Verona-Brescia, Benevento-Carpi, Venezia-Cittadella, Livorno-Cremonese, Crotone-Perugia, Spezia-Salernitana. Mercoledì 3 aprile ore 19: Lecce-Pescara. Mercoledì 3 aprile ore 21: Pescara-Palermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X