facebook rss

Bagarre sul bilancio
di previsione che passa
con tre voti contrari

OFFIDA - In Consiglio comunale, alla relazione dell'assessore Roberto D'Angelo replicano i consiglieri di minoranza Mariani e Andrea D'Angelo. Il sindaco Lucciarini rimarca gli interventi per la salvaguardia del patrimonio comunale

L’odierna seduta del Consiglio comunale a Offida

di Simone Corradetti

Penultimo Consiglio comunale dell’attuale legislatura a Offida. All’ordine del giorno il bilancio di previsione 2019-2020, con numerosi botta e risposta tra maggioranza e opposizioni. Unico assente il consigliere pentastellato Ermanno Mandozzi. Sulla modifica del regolamento edilizio comunale (oneri di urbanizzazione primaria e secondaria) ha relazionato l’assessore al bilancio Roberto D’Angelo che ha rimarcato «gli importanti passi da gigante effettuati dall’Amministrazione comunale in materia. Abbiamo applicato – ha detto – numerosi sgravi fiscali per favorire l’inserimento di nuove imprese nella zona industriale di Santa Maria Goretti, aiutando così le piccole e medie imprese già esistenti sul territorio».

Ha risposto Luciano Mariani di “Officina Offida”: «Ringrazio l’assessore per la sua relazione in commissione urbanistica, ma il nostro parere sarà contrario perchè si tratta di uno spot elettorale e a nostro avviso non sono state date risposte concrete ai cittadini». E’ intervenuto anche Andrea D’Angelo di “Impegnati per Offida”: «Gli sgravi fiscali sono positivi ma la tempistica è ormai tardiva e quindi esprimo un parere negativo». Poi è stata la volta del bilancio 2019-2020. «Il nostro è un passaggio decisivo – la parole di D’Angelo – di fine legislatura, abbiamo elaborato tutte le entrate e le uscite con un bilancio positivo per la comunità e la prossima Amministrazione ne trarrà vantaggio. Soprattutto negli ultimi due anni abbiamo lavorato molto, prima e dopo il sisma, partecipando a tutte le richieste di finanziamento, dalla Regione allo Stato centrale. Sulle imposte non ci sono stati aumenti, compresa la Tari sui rifiuti dove abbiamo mantenuto gli 85 euro a tonnellata, nonostante il possibile spostamento da una discarica all’altra, come Relluce, Geta e Fermo. Siamo stati continuamente alla ricerca di fondi e infatti la prossima Amministrazione avrà a disposizione circa 17 milioni di euro per le prossime opere pubbliche. Negli ultimi due anni ci siamo occupati di scuole, infrastrutture, viabilità, politiche sociali, sport e cultura. Nei prossimi investimenti previsti, anche il restauro della chiesa comunale di Sant’Agostino, il consolidamento della rupe di Santa Maria della Rocca e il restauro del palazzo comunale».

A questo punto il sindaco Valerio Lucciarini ha voluto rimarcare il percorso di salvaguardia del patrimonio comunale, con un perimetro ben preciso da mantenere. Luciano Mariani, consigliere di minoranza: «Non siamo d’accordo sulla gestione economica e finanziaria dell’ente. Noto purtroppo molto ottimismo nelle parole del sindaco e ci auguriamo che saremo noi a fare il prossimo bilancio, dopo la consultazione elettorale del 26 maggio».

Il consigliere Andrea D’Angelo: «Ho avuto un ottimo rapporto con gli uffici comunali, ma l’opposizione svolge ovviamente un ruolo di controllo e vigilanza sull’attività amministrativa, quindi esprimo un parere negativo». Infine è stata la volta del capogruppo di maggioranza, Claudio Sibillini, che nella sua dichiarazione di voto ha detto: «Il gruppo “Offida Solidarietà e Democrazia” esprime parere favorevole sul bilancio perchè garante di eccezionali misure adottate in termini di crescita e sviluppo di Offida. E’ stata importante la riqualificazione di piazza Loris Annibaldi come area commerciale a disposizione della cittadinanza». Alla fine il bilancio è stato approvato a maggioranza con 9 voti favorevoli e 3 contrari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X