facebook rss

Proseguono i forum,
Luigi Massa a Borgo Miriam

OFFIDA - Penultima puntata del tour del candidato sindaco di "Offida Solidarietà e Democrazia" che ha parlato di ambiente, valorizzazione dell'agroalimentare, sviluppo sostenibile e sport come valore sociale ed economico. Da Y-Lab 2.0 l'ultimo faccia a faccia

Luigi Massa parla ai residenti di Borgo Miriam

Comunità, programmazione, fare sistema. Queste sono state le parole chiave che hanno caratterizzato il penultimo forum di Luigi Massa, candidato sindaco a Offida per “Offida Solidarietà e Democrazia”, tenutosi nella “casa del quartiere” a Borgo Miriam. Massa ha parlato di tutela ambientale, valorizzazione agroalimentare, sviluppo sostenibile e sport come valore sociale ed economico. Massa ha precisato che «la comunità è il nostro valore generale, ciò che ci contraddistingue, quella che ha fatto grande Offida. E la futura Amministrazione dovrà mettere in campo delle azioni per continuare a puntarci».

Dopo gli interventi degli assessori Roberto D’Angelo e Piero Antimiani, spazio alle considerazioni dei numerosi cittadini che hanno partecipato all’incontro. Si è parlato dei grandi passi fatti da Offida negli ultimi anni in campo enologico e di come un’eccellenza simile dovrebbe essere legata al paesaggio, all’ambiente e a una programmazione sempre più puntuale. È emersa infatti l’esigenza di migliorare l’aspetto paesagistico e delle aziende e sulle strutture turistiche. Offida è ormai riconosciuta a livello nazionale grazie alle sue etichette Docg, e ciò ha favorito un dibattito sulla necessità di cominciare a fare sistema e su come il Comune avrebbe il ruolo fondamentale di far dialogare tutte le parti e di  creare le necessarie relazioni intercomunali. Per quanto riguarda lo sport, è stata ribadita l’importanza della collaborazione tra le associazioni sportive e il Comune, ma è stata sottolineata la necessita di lavorare sullo sport anche come valore collettivo. L’ultimo forum, sulle politiche giovanili, si svolge venerdì 29 marzo alle ore 21 nella sede di Y-Lab 2.0.

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X