facebook rss

L’Ascoli lancia l’assalto al Benevento
per riconciliarsi con i suoi tifosi
Forse rientrano Lanni e Ardemagni

SERIE B - I bianconeri devono riscattare il 7-0 di Lecce, ma attenti alla squadra dell'ex Bucchi ferita da tre sconfitte consecutive. Potrebbero rientrare i due senatori assenti da mesi. Vivarini convoca tutti tranne gli squalificati Addae, Ninkovic e Ganz. I tifosi ospiti sono 384. Fischio d'inizio alle ore 15

di Bruno Ferretti

Due squadre che hanno assoluto bisogno di riaccendere i motori e ripartire. Ascoli e Benevento si affrontano al “Del Duca” (sabato ore 15) in una partita assai delicata per la classifica, e con risvolti che possono diventare drammatici per chi perde. Entrambe le squadre hanno assoluto bisogno di punti. L’Ascoli è reduce dal 7-0 di Lecce, il ko più pesante degli ultimi 35 anni. Il precedente 7-0, infatti, fu nel 1983 a Torino contro la Juventus di Trapattoni con in campo Platini, Boniek, Paolo Rossi, Tardelli, Gentile, Cabrini e Scirea. Tre sconfitte consecutive, invece, hanno fatto perdere contatto al Benevento con il vertice della classifica: ora i campani sono sesti e rischiano di uscire fuori dalla griglia playoff. I tifosi sanniti aspettano il riscatto: a Benevento tira una brutta aria.

L’Ascoli nel 2019 al “Del Duca” non ha ancora vinto e vuole spezzare questo tabù. I bianconeri, dopo quattro giorni di ritiro a Roma, sono tornati ad Ascoli ed hanno chiesto scusa ai tifosi per la pessima figura rimediata a Lecce promettendo un pronto riscatto. Di fronte, insomma, due squadre affamate di punti. Entrambi gli allenatori – Vivarini e Bucchi (quest’ultimo al “Del Duca” da ex) – sono in discussione e hanno assoluto bisogno di una vittoria per salvare le rispettive panchine. Il pareggio non risolverebbe i problemi di nessuno. All’andata, un girone fa, l’Ascoli era nel suo periodo migliore e vinse 1-2 in rimonta al “Vigorito” con autogol di Volta e rete di Ninkovic. Quest’ultimo, Addae e Ganz, tutti e tre squalificati, mancano fra i 25 convocati per squalifica. Occhio ai cartellini gialli: al prossimo sono out Ardemagni, Beretta, Brosco, Cavion e Troiano.

Problemi a centrocampo dove, con Troiano, dovrebbero giocare Frattesi e Cavion. In difesa rientra Laverone. In attacco potrebbe giocare dall’inizio Ardemagni che manca dal 21 dicembre 2018: Ascoli-Brescia 1-1. Possibile anche una sorpresa in porta con il rilancio di Lanni, dopo lungo tempo, al posto di Milinkovic-Savic che deve ancora “digerire” i sette gol di Lecce. Inutile ricordare che c’è grande attesa fra i tifosi. Vincendo l’Ascoli sale a quota 35 dove si respira un’aria certamente migliore. Fischio d’inizio alle ore 15, arbitra Aureliano di Bologna. Nel settore ospiti dei distinti nord-est sono 384 i tifosi del Benevento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X