facebook rss

Giustizia e integrazione
attraverso il lavoro
Ecco i progetti Acli

TRA ASCOLI E SAN BENEDETTO le iniziative che puntano a creare nuove opportunità. Dai laboratori di stampa digitale per i giovani con disagio psichico fino all'impresa sociale per la trasformazione della lavanda

Un “Laboratorio di frontiera 2.0” per attivare percorsi formativi e un’impresa sociale per la produzione e la trasformazione della lavanda. Inoltre, e non solo, un laboratorio di cucito rivolto a donne che cercano di uscire dal giro della prostituzione.
Continua l’impegno delle Acli nel settore socio-lavorativo attraverso un importante contributo finanziario da parte di Acli Terra a favore dell’associazione “Insieme per voi” di Ascoli Piceno e delle Suore Oblate di San Benedetto del Tronto.

Le Acli e i progetti dedicati al lavoro

L’associazione “Insieme per voi” porta avanti il progetto “Occupiamoci 2.0” che ha la finalità di creare opportunità lavorative per giovani disoccupati con fragilità e disagio psichico, attraverso un laboratorio di stampa digitale e una fattoria sociale.
Le Suore Oblate stanno realizzando il progetto dedicato alla lavanda ed alla prostituzione.
«Queste due esperienze del nostro territorio – spiega Maria Silvia Santanché, presidente provinciale di Acli Terra di Ascoli – hanno una mission in perfetta linea con quella di Acli Terra, ovvero creare nuove opportunità di lavoro in un settore strategico come quello dell’agricoltura». «Acli Terra -continua – ha il desiderio di promuovere un’agricoltura sostenibile e solidale, sia con iniziative volte a creare sinergia fra economia agricola e valorizzazione turistica del territorio, sia con contributi di tipo economico (e non solo) a favore di progetti di particolare “pregio” sociale».
«Le iniziative – conclude Claudio Bachetti, presidente provinciale delle Acli – confermano la nostra vocazione e il nostro impegno per un’economia che promuova allo stesso tempo la giustizia e l’integrazione sociale»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X