facebook rss

Tornata elettorale
del 26 maggio: le direttive
per gli stranieri residenti

ELEZIONI - Iscrizione alle "liste aggiunte" entro il 16 aprile presso gli uffici elettorali dei 23 Comuni del Piceno in cui si rinnoverà il governo cittadino. Candidati e liste, invece, entro il 27 aprile
...

Le elezioni amministrative ed europee del 26 maggio si avvicinano sempre di più e l’attesa è di conoscere tutti i candidati sindaci dei 23 Comuni del Piceno che quel giorno andranno alle urne. I Comuni sono Ascoli, l’unico con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti, Carassai, Castignano, Castorano, Colli del Tronto, Comunanza, Cossignano, Cupra Marittima, Folignano, Maltignano, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto delle Marche, Montedinove, Montefiore dell’Aso, Montemonaco, Monteprandone, Offida, Palmiano, Roccafluvione, Rotella, Spinetoli e Venarotta. Per il Comune di Ascoli è previsto il ballottaggio, se al primo turno nessun candidato avrà raggiunto il 50% + 1 dei voti. Per i Comuni inferiori ai 15.000 abitanti sarà sufficiente un voto in più di un candidato alla carica di sindaco, rispetto agli altri, per ottenere la maggioranza assoluta in Consiglio comunale.

Le liste possono devono essere presentate entro le ore 12 del 27 aprile. Potranno esercitare il diritto al voto anche i cittadini europei, residenti in Italia, che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età il giorno della votazione. Lo faranno nel proprio Comune di residenza presentando entro il 16 aprile domanda redatta su apposito modulo (con allegata la copia di un documento personale) all’ufficio elettorale o spedendola via pec. Questi stranieri faranno parte di una “lista aggiunta”. Chi in passato ha già presentato la domanda di iscrizione alle “liste aggiunte dei cittadini comunitari” non deve presentare una nuova richiesta.

s.c.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X