facebook rss

Samb: le recriminazioni non servono,
evitare gli errori e occhio alle spalle

SERIE C - I numeri dei rossoblù sono negativi: non vincono da sette turni, 14 i punti conquistati in 15 incontri ed inoltre la prima prima in zona playout (Renate) ci sono appena 6 lunghezze con sette squadre nel mezzo. Battere l'Albinoleffe per chiudere il discorso salvezza. Magi deve recuperare un Calderini a ruote sgonfie

di Benedetto Mariangeli

Ancora una sconfitta in trasferta per la Samb. Ma se a Trieste Rapisarda e compagni sono stati spazzati via nella ripresa dagli alabardati, contro il Sud Tirol possono recriminare per il risultato finale. I rossoblù, infatti, hanno retto egregiamente il confronto contro la quinta forza del girone.

Solo gli ormai abituali errori dei singoli in difesa hanno pregiudicato la possibilità di tornare in Riviera con un risultato positivo che sarebbe stato meritato. Rispetto alle precedenti occasioni, l’ undici rivierasco se l’è giocata alla pari evidenziando anche una condizione atletica ben diversa da quella del secondo tempo con la Virtus Verona.

Beppe Magi

Insomma dal Druso possono scaturire indicazioni positive per Magi anche se i numeri sono spietati. La Samb, infatti, non vince da sette turni (due al Riviera e cinque fuori) con Magi che, addirittura, non ha mai centrato il successo sulla panchina rossoblù. Inoltre sono 14 i punti conquistati in quindici incontri. Dati da play out se si considera che con il ritorno del tecnico pesarese Rapisarda e compagni hanno totalizzato solo un punto in due gare. Inoltre la classifica del girone B vede una grande ammucchiata da metà classifica in giù.

Infatti, fra l’ultima squadra qualificata ai playoff (ad oggi è la Samb a quota 41) e la prima in zona playout (Renate a 35) ci sono appena sei punti di differenza, con sette squadre nel mezzo. E quindi nelle ultime quattro giornate di campionato, con dodici punti a disposizione ci potrebbero scappare anche delle sorprese.

E per questo motivo è oltremodo fondamentale che domenica prossima, la Samb batta l’Albinoleffe. In primis per chiudere definitivamente la quesitone salvezza e poi per mantenere il decimo posto in classifica che vale sempre i play off. Il fatto che a Bolzano i rossoblù abbiano creato gioco ed occasioni può essere di buon auspicio. Il ritorno al gol di Francesco Stanco, ottavo centro stagionale per il bomber rossoblù, potrebbe dare la scossa a tutto il reparto avanzato. «Ora sotto con l’Albinoleffe, dobbiamo vincere per dare una gioia ai nostri tifosi che ci seguono sempre», ha detto al Druso Stanco.

Ma Magi avrà anche il compito di recuperare Elio Calderini a ruote sgonfie dal punto di vista tecnico e psicologico. A Bolzano si è rivisto anche un Russotto in panca. Fino a quando è rimasto in campo il fantasista rossoblù è stato sempre propositivo e nel vivo del gioco. La rinascita della Samb passa anche dalle sue prestazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X