facebook rss

Inaugurati i nuovi laboratori
dell’Istituto “Ulpiani”
(Tutte le foto)

ASCOLI - A disposizione dei ragazzi ci sono moderne attrezzature per l'analisi e il controllo degli alimenti oltre ad una cucina per la sperimentazione di nuovi piatti e una sala degustazione per i vini

Il taglio del nastro ad opera del professor Luigi Costantini (Fotoservizio Renoir)

di Renato Pierantozzi

Tre nuovi laboratori nuovi di zecca oltre ad una spettacolare enoteca degna di un ristorante stellato. Sono stati inaugurati i nuovi spazi per la ricerca e le degustazioni all’interno delle sedi dell’Alberghiero di via Kennedy e dell’Agraria “Ulpiani” di viale della Repubblica. Nel primo plesso sono stati aperti i laboratori per il controllo e l’igiene degli alimenti oltre alla cucina per la preparazione e la sperimentazione dei pasti (soprattutto pasticceria). Nella sede centrale dell’Istituto invece è stato aperto il laboratorio enologico oltre alla sala degustazione realizzata nel locale seminterrato restaurato a regola d’arte con arredi e spazi degni di un locale gourmet. La cerimonia è avvenuta alla presenza della dirigente Maria Luisa Bachetti, dei consiglieri regionali del Movimento 5Stelle guidati dal sambenedettese Peppino Giorgini che hanno donato parte delle indennità per acquistare le attrezzature al pari del Bim rappresentato dal presidente Luigi Contisciani. Presente anche il consigliere del Consorzio Universitario Piceno, Claudio Massi visto che il Cup ha contribuito alla realizzazione dell’impianto di spumantizzazione utilizzato dagli studenti del corso di enologia sotto la sapiente guida del professor Luigi Costantini. Presenti anche i tecnici della Provincia sempre a disposizione per i lavori che necessita la scuola che ospita anche il convitto per gli studenti fuori sede. Alla cerimonia hanno preso parte anche il vice presidente del Consiglio regionale Piero Celani e il console onorario della Moldova, Roberto Galanti.

FOTOGALLERY


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X