facebook rss

Il rapinatore delle Poste
patteggia due anni

ASCOLI - Il fatto avvenne lo scorso 7 marzo in via Sassari quando il giovane si presentò con il volto travisato da un passamontagna e con una pistola in mano
...

Il Palazzo di Giustizia di Ascoli (foto Andrea Vagnoni)

Ha patteggiato una pena di due anni di reclusione il giovane ascolano di 33 anni che lo scorso 7 marzo si recò, armato di una pistola e con il volto coperto, nell’ufficio postale di via Sassari. Il giovane, difeso dall’avvocato Ivo Iachini, aveva inizialmente giustificato il gesto adducendo motivi economici legati a dei soldi da restituire con interessi molto alti.

Il colpo non andò comunque e segno e il giovane gu subito individuato e bloccato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Ascoli dopo che una cliente dell’ufficio postale aveva lanciato l’allarme chiamando, per l’agitazione, il numero del 118. Tuttavia la chiamata fu subito smistata al 113 che intervenne a tempo di record. Il fatto avvenne intorno alle 12,30. Il processo si è svolto davanti al giudice Rita De Angelis.

rp

Pistola in pugno e volto coperto, tenta la rapina ma viene ammanettato a tempo record


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X