facebook rss

Dove c’era il bidone dei rifiuti
presto una discarica?

SAN BENEDETTO - Da tempo una bandella biancorossa segnala il pericolo, causato dal danno, vicino alla fontana dello Sberleffo. Nonostante le segnalazioni, nessuno riavvita tre bulloni. Ecco che al suo fianco è comparso anche lo scheletro in ferro di una sedia
...

Il cestino rotto e lo scheletro di una sedia di ferro in viale Secondo Moretti

di Epifanio Pierantozzi

Questa Amministrazione è imperiale! Infatti la “banda del Diminutivo” ha fatto proprio una celebre frase dell’imperatore Augusto: Festina lente (affrettati lentamente). Solo così si può spiegare, ma non comprendere, quanto accade all’inizio di viale Secondo Moretti, vicino alla fontana dello Sberleffo dove, da circa un mese, si sono rotti i perni che reggevano la base del bidone dei rifiuti.

BIDONE… AMMINISTRATIVO – Avevamo notato quel bidone (cestino non lo è di certo, poiché alto e con posacenere sopra), ma abbiamo sperato – fiduciosi – in una pronta riparazione. Siamo o non siamo nel salotto buono della città? Invece nulla. Anzi, per la verità un intervento immediato c’è stato. Hanno lasciato il bidone di ferro per terra, sopra l’aiuola del vicino albero, segnalando il pericolo con una bandella biancorossa. Aspetta un giorno, aspetta una settimana, arriva (e passa) Pasqua – con quel che ne consegue di cittadini e turisti che affollano il centro cittadino – ma la novità di rilievo è che qualcuno rimette in piedi il bidone e lo “lega” all’albero, usando la stessa bandella biancorossa.

SEGNALATO INVANO – Sembra, dalle chiacchiere di salotto, che la situazione sia stata segnalata varie volte, soprattutto dagli operatori ecologici che in quueste ultime settimane hanno visto aumentare cartacce e rifiuti vicino alla fontana. Non che manchino altri bidoni, ma se a dare buon esempio di trascuratezza è l’Amministrazione, anche se la riparazione fosse a carico di PicenAmbiente.

DECORO. MAGARI – Quel decoro che un certo consigliere di maggioranza – che ora tace visti i risultati dei suoi interventi su Facebook – andava elogiando per i suoi uomini al potere. Infine, tre giorni or sono, ecco la chicca: qualcuno ha abbandonato quel che sembra uno scheletro in ferro di sedia, proprio vicino al bidone – al quale nel frattempo è stato rubato il cesto interno e così c’è eimasta solo la parte esterna decorativa – e un’anima pia ha recintato con la bandella biancorossa quel che resta della sedia segnalando anche questo secondo pericolo.

DISCARICA ABUSIVA – Forse, ma solo forse, per Ferragosto verrà riparato il bidone e rimosso lo scheletro della sedia, sperando che nel frattempo vicino alla fontana dello Sberleffo non nasca una discarica di rifiuti abusivi!

Un bidone identico, a pochi metri da quello rotto


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X