facebook rss

Lattanzi punge Castelli, Ferretti, Bono e Silvestri:
«Perchè non sostengono Rozzi e Tajani?»

ASCOLI - Il leader di “Pensiero Popolare Piceno” interviene sulla campagna elettorale per Bruxelles che vede la defezione di alcuni autorevoli esponenti politici azzurri: «Passi la situazione relativa al Comune, ma per il Parlamento Europeo le assenze sono sempre le stesse»

«Passi la campagna elettorale per il Comune, che ci sta vedendo su due fronti opposti. Ma l’impegno per le Europee no. L’attività politica in quel caso dovrebbe trovarci uniti. Schierati sulle stesse posizioni. E, invece, di loro non vediamo nemmeno l’ombra. A questo punto mi domando: ma sono ancora di Forza Italia?».

Luigi Lattanzi

E’ duro l’attacco sferrato da Luigi Lattanzi, assessore all’Urbanistica uscente e leader di “Pensiero Popolare Piceno”, lista a sostegno del candidato sindaco del Fronte civico e moderato, Piero Celani. «Sono giorni, anzi settimane, che stiamo lavorando a supporto dei candidati di Forza Italia al Parlamento europeo – sottolinea Lattanzi – ma ci guardiamo in faccia e siamo sempre gli stessi: sto parlando naturalmente di chi all’interno dell’amministrazione comunale e anche fuori si è sempre dichiarato di Forza Italia, perché di cittadini, di simpatizzanti, ai nostri incontri ce ne sono sempre tanti”. Lattanzi non lo dice apertamente, ma la sua critica va a quei politici azzurri che sostengono il candidato sindaco di Fratelli d’Italia, Marco Fioravanti. E cioè il sindaco Guido Castelli, il vice sindaco Donatella Ferretti, l’assessore al Personale Giovanni Silvestri, ed il capogruppo forzista, Alessandro Bono. Autorevoli esponenti azzurri che preferiscono, ad esempio, partecipare alla cena elettorale pro Fioravanti col governatore della Liguria, Giovanni Toti, in rottura con Forza Italia al punto da disertare a fine marzo l’assemblea nazionale del partito, piuttosto che presenziare gli eventi a supporto dei candidati azzurri alle elezioni europee.

Anna Maria Rozzi

«Ribadisco – stigmatizza l’assessore all’Urbanistica – i nostri candidati per Bruxelles sono Antonio Tajani e Anna Maria Rozzi, peraltro unica marchigiana e, addirittura, ascolana in corsa. Ebbene, in tutti gli eventi elettorali finora promossi e in tutte le iniziative a loro sostegno alcuni nostri iscritti non si sono mai visti. Perché? E poi si lamentano pure di non avere il simbolo di Forza Italia».

ad.ce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X