Quantcast
facebook rss

Comunali, l’analisi del voto
di Claudia Regoli (Forza Popolare)

ASCOLI - «E’ stata una campagna elettorale estenuante, che ho portato avanti con impegno, passione e spirito di sacrificio per il mio Partito, come sempre da quattro anni a questa parte, mostrando, io si, enorme “attaccamento ai colori sociali”»
...

«E’ stata una campagna elettorale estenuante, che ho portato avanti con impegno, passione e spirito di sacrificio per il mio Partito, come sempre da quattro anni a questa parte, mostrando, io si, enorme “attaccamento ai colori sociali”». E’ questa l’analisi del voto di Claudia Regoli, candidata nella lista “Forza Popolare” a sostegno di Piero Celani e vice commissario regionale di Forza Italia che ha affidato al suo profilo social il commento post elettorale. «Per quanto mi riguarda -aggiunge-, sono orgogliosa dei voti che ho preso da sola, senza l’aiuto di nessuno, in mezzo ad altri 700 e passa candidati e quindi con un’enorme dispersione delle preferenze e un’alta percentuale di errore nell’espressione di voto. Non ho avuto alcun ticket, ne portatori di acqua al mio mulino, non ho avuto conoscenze di altri da spendere per mio conto, non ho raggirato nessuno. Guardando le preferenze di tutti i candidati ho notato che c’è gente molto più esperta di me, che ha preso meno di me o poco più di me. Così come ho notato che parecchi big, di tutti gli schieramenti, hanno dimezzato i loro voti. Ed in tale quadro, appare evidente che senza santi protettori, nessuno ha raggiunto posizioni di primato. Controllando i voti seggio per seggio, ho preso anche nota dei cialtroni con cui ho avuto a che fare durante questa tornata elettorale. Come succede solitamente in ogni competizione». Regoli conclude: «Incamero tutto -dice- l’esperienza fatta con pregi e difetti, le belle persone con cui ho avuto il piacere di parlare girando nelle strade e nelle piazze, al posto di andare a suonare a casa degli altri a botta sicura per riscuotere, gli amici che avevo perso di vista, coloro che mi hanno voluto dare fiducia, votandomi e sopratutto le parole di stima che ho ricevuto sia da chi mi ha potuto dare fiducia già questa volta, sia di chi questa volta aveva impegni precedenti con parenti o amici su altre liste».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X