Quantcast
facebook rss

Addio a Elio Marucci,
fotografo e colonna della Quintana

ASCOLI - E' morto poco dopo l'ora di pranzo. E' stato caposestiere di Sant'Emidio, scopritore del cavaliere Gianfranco Ricci e vero innovatore dell'arte della bandiera
...

Elio Marucci in una recente premiazione tra il caposestiere (Mariangela Gasparrini) e il console (Vittorio Crescenzi) di Sant’Emidio

Una figura storica della Quintana e del giornalismo ascolano ci ha lasciato. E’ morto Elio Marucci, 82 anni, titolare di “Foto La Bolognese”, in via del Trivio, per tanti anni caposestiere di Sant’Emidio e da decenni fotografo de “Il Resto del Carlino”. Elio ha diretto il Sestiere rossoverde negli anni mitici del cavaliere Gianfranco Ricci, imbattibile vincitore della Quintana (inizio anni Settanta).

Ma non solo, Elio fu il vero rinnovatore dell’arte della bandiera, lui che nei primi anni della Quintana fu giovane sbandieratore di Sant’Emidio nel periodo in cui il Sestiere del centro era coordinato dalla signora Emilia Franchi e da suo figlio l’avvocato Giulio.

Nei primi anni Ottanta, ingaggiati Gianni Nardoni e Angelo Piciacchia, affidò a loro la guida del gruppo sbandieratori che da una bandiera, con la classica e tradizionale “bomba”, iniziarono a sbandierare con due bandiere rivoluzionando numeri e coreografie. Elio Marucci lascia la moglie Neva e la figlia Maria.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X