Quantcast
facebook rss

Ricostruzione, Ceriscioli accusa:
«Sblocca cantieri? No, Sblocca nulla»

ASCOLI - «Continuano quindi le procedure ordinarie nella ricostruzione pubblica e tutta la burocrazia in quella privata. Veramente un colpo durissimo. Nelle prossime ore insieme ai sindaci concorderemo la risposta più giusta da dare ad un atteggiamento che rischia di chiudere per sempre la partita terremoto»
...

«Il governo dice no alle procedure di semplificazione e all’implementazione del personale per accelerare le pratiche della ricostruzione post-sisma. Sono stati in gran parte respinti gli emendamenti presentati dalla Regione Marche e dalla Conferenza delle Regioni al decreto legge 189 il cosiddetto “sblocca cantieri” all’esame della Camera, su cui il governo ha messo la fiducia».

Luca Ceriscioli

E’ l’accusa che arriva dal presidente della Regione, Luca Ceriscioli.  «Le notizie non sono buone – aggiunge – Il Governo sullo “sblocca cantieri” che possiamo ribattezzare “sblocca nulla” non ha sostanzialmente introdotto niente di significativo che potesse accelerare le procedure di ricostruzione pubblica e privata o in tema di personale per rafforzare le strutture che presidiano il dopo-sisma. E’ un fatto molto grave. Abbiamo chiesto ripetutamente di semplificare le procedure: lo abbiamo fatto insieme alle altre Regioni e all’Anci e speravamo che questa fosse la volta buona. La risposta, invece, è stata negativa in totale disprezzo nei confronti di chi lavora nelle strutture. Un duro colpo che non ci permetterà, da qui a pochi mesi, né di recuperare le 130 persone che mancano all’Ufficio Ricostruzione, né di mantenere i 41 interinali il cui contratto scade a settembre, che dovranno andare via perché non è stata posta la giusta attenzione . Continuano quindi le procedure ordinarie nella ricostruzione pubblica e tutta la burocrazia in quella privata. Veramente un colpo durissimo. Nelle prossime ore -conclude- insieme ai sindaci concorderemo la risposta più giusta da dare ad un atteggiamento che rischia di chiudere per sempre la partita terremoto»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X