Quantcast
facebook rss

Gruppo di Forza Italia in Consiglio,
summit con Marcello Fiori

ASCOLI - Il commissario regionale azzurro ha incontrato in mattinata i consiglieri Celani, Pagliacci, ed i fratelli Lattanzi per fare il punto della situazione. Assenti Viscione e Narcisi. Due le posizioni emerse: una politica e una tecnica. Nei prossimi giorni nuovi faccia a faccia
...

Marcello Fiori

Prime riunioni del Fronte civico e moderato in attesa dell’insediamento del nuovo Consiglio comunale. All’ordine del giorno la decisione di creare un gruppo unico Forza Italia. Due le chiavi di lettura emerse dall’incontro svoltosi, in mattinata, alla presenza del coordinatore regionale azzurro Marcello Fiori e della vice Claudia Regoli. Faccia a faccia al quale sono intervenuti Piero Celani, Alessio Pagliacci ed i fratelli Luigi e Attilio Lattanzi. Assenti Francesco Viscione e Carlo Narcisi. Due le chiavi di lettura, dunque, da una parte quella sull’opportunità politica di creare il gruppo di Forza Italia, posizione sulla quale si sarebbero ritrovati Celani, consigliere regionale azzurro, e Pagliacci, vice responsabile nazionale del movimento giovanile forzista. Dall’altra, invece, l’aspetto tecnico che sarebbe stato sollevato dai fratelli Lattanzi, iscritti a Forza Italia, ma con Luigi eletto nella lista Pensiero Popolare Piceno.

Piero Celani (Andrea Vagnoni)

I due civici avrebbero evidenziato il fatto che dando vita ad un solo gruppo consiliare, la presenza dell’opposizione centrista e moderata all’interno delle commissioni e nella conferenza dei capigruppo, sarebbe andata incontro ad un ridimensionamento, con la possibilità, così, di strappare meno presidenze di commissione ed essere, dunque, meno incisivi da un punto di vista politico, a tutto vantaggio, ovviamente, della maggioranza. In ultima analisi la posizione di Viscione (Udc) che farebbe fatica a confluire in un gruppo consiliare di un altro partito, così come Narcisi. E allora bocce ferme e nuova convocazione nei prossimi giorni per arrivare ad una decisione che sia, naturalmente, la più condivisa possibile. In attesa che il sindaco Fioravanti formi la nuova giunta comunale e che, quindi, il Consiglio comunale possa essere convocato. Si parla di fine mese, 28 o 29 giungo.

Ad.Ce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X