Quantcast
facebook rss

Guardia di Finanza, festa e bilancio
di un anno e mezzo (Foto e Video)

ASCOLI - Nella caserma "Colle San Marco" del capoluogo celebrato oggi il 245° anniversario di fondazione del Corpo. I numeri delle Fiamme gialle da gennaio 2018 a maggio 2019
...

 

È stato celebrato oggi ad Ascoli nella caserma “Colle San Marco” di corso Mazzini, sede del Comando provinciale, il 245° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza. A fare gli onori di casa il comandante colonnello Michele Iadarola che ha tracciato un bilancio degli ultimi 17 mesi (gennaio 2018-maggio 2019). Sono stati 6.099 gli interventi ispettivi conclusi dai reparti del Comando provinciale delle Fiamme Gialle, con particolare occhio a frodi, indebite compensazioni e traffici illeciti di prodotti petroliferi, coordinati con l’Agenzia delle Entrate. Sono state denunciati 99 persone, mentre sono 56 le indagini delegate dalla magistratura e oltre 19 milioni di euro le proposte di sequestro e 1,5 milioni quelle patrimoniali eseguite.

Per quanto riguarda la cosiddetta economia sommersa sono stati individuati 73 soggetti evasori totali per un totale di 44 miloni di euro di Iva evasi. Sei invece i datori di lavoro che hanno impiegato 29 lavoratori in nero o irregolari. Nel settore dei giochi e delle scommesse illegali, i controlli eseguiti sono stati 49 con 17 violazioni rilevate. In quello degli appalti, il valore delle procedure contrattuali risultate irregolari è stato di 7,5 milioni di euro con 15 persone denunciate. Sul fronte del contrasto alla criminalità economico-finanziaria, sono state 2.011 le attività ispettive che hanno individuato diverse forme di infiltrazione e interessi finanziari, economici e imprenditoriali della criminalità.

Per quanto concerne la normativa antimafia, sono stati sottoposti ad accertamenti patrimoniali 371 spersone e ammonta a 7,5 milioni di euro il valore dei beni mobili, immobili, aziende, quote societarie e disponibilità finanziarie proposti per il sequestro, mentre i provvedimenti di sequestro e confisca operati superano 305.000 euro. In tema di sicurezza prodotti, contrasto alla contraffazione e falso “made in Italy” e illecito sfruttamento delle opere protette dal diritto d’autore, sono stati eseguiti 24 interventi, sequestrati 2.000 prodotti industriali contraffatti, con falsa indicazione “made in Italy” o non sicuri nonché rilevanti quantitativi di prodotti alimentari recanti marchi industriali falsificati o indicazioni non veritiere circa l’origine e la qualità. Non mancano dati relativi alla lotta allo spaccio di droga. Ammonta a 8 kg le sostanze stupefacenti sequestrate in quasi un anno e mezzo: 3,3 di hashish e marijuana, 3,9 di eroina e cocaina. Tredici le persone arrestate.

Tra le autorità presenti il vice prefetto vicario di Ascoli, Anna Gargiulo

Il procuratore della Repubblica di Ascoli, Umberto Monti (a sinistra), con il colonnello Iadarola

L’intervento del comandante provinciale Michele Iadarola


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X