facebook rss

Arrestato il pendolare dello spaccio,
beccato dai Carabinieri a Porto d’Ascoli

SAN BENEDETTO - Si tratta di un nigeriano di 30 anni che abita a Martinsicuro e che a Porto d'Ascoli stava cedendo due dosi di eroina a un tossicodipendente. Dalla perquisizione di auto e abitazione sono saltati fuori anche marijuana, materiale per il confezionamento e denaro contante

Spacciava droga a San Benedetto, ma è stato intercettato e arrestato dai Carabinieri. Il fatto è avvenuto a Porto d’Ascoli e a finire in manette è stato un nigeriano di 30 anni residente a Martinsicuro. I Carabinieri lo hanno fermato per un controllo, ovviamente non un normale controllo visto che il giovane di colore era seguito da tempo. Aveva appena ceduto due dosi di eroina a un tossicodipendente del posto. I militari hanno proceduto subito alla perquisizione personale e dell’auto e, successivamente a quella domiciliare. Il bilancio alla fine è di sei dosi di eroina pronta per essere venduta, decine di grammi di marijuana e – come da prassi – un bilancino elettronico di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Inoltre 4.000 euro in contanti, che sono stati sequestrati in quanto presunto provento del losco traffico. Il trentenne è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti e poi trasferito nel carcere ascolano del Marino. La persona che aveva acquistato le dosi, segnalato invece alla Prefettura di Ascoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X