facebook rss

Centrosinistra e polemiche, “A&P”:
«Pd e Art. 1 provano solo a dividere»

ASCOLI - L'intervento del portavoce di "Ascolto & Partecipazione" Walter Sfratato: «Pronti ad appoggiare altre proposte purché in linea col nostro programma. Alla fine saranno i fatti a parlare. Ci sfiliamo da questa estenuante diatriba e torneremo, da subito, nelle piazze a parlare con la gente»

«Assistiamo, in questi giorni, a prese di posizione di esponenti del Pd e, da ultimo, di Articolo 1 che francamente ci sorprendono, sia per la totale assenza di contenuti politici sia perché destinati a dividere e quindi ad indebolire la costruzione di una prospettiva chiara di alternativa al centrodestra cittadino e, in maniera subdola, addirittura a provare a dividere “Ascolto & Partecipazione”».

Nardini, Sfratato e Mazzocchi

Non c’è pace nel centrosinistra ascolano, vittima in questi giorni di attacchi incrociati tra le diverse fazioni, in particolare tra Pd e la lista “Ascolto & Partecipazione“. Ad invervenire nuovamente sulla questione è il portavoce di quest’ultima, Walter Sfratato.
«Si tratta dell’ennesimo macroscopico errore che si sta commettendo, da parte di coloro che dovrebbero essere i nostri compagni di viaggio in questa consiliatura -spiega-. “A&P” è un comitato nato per ascoltare i cittadini su alcuni grandi temi quali la partecipazione, la democrazia, l’antifascismo, la trasparenza amministrativa, la salute, la difesa dei beni comuni, di quelli, cioè, che consideriamo i diritti fondamentali dei cittadini e che non possono in alcun modo essere compromessi o, peggio, mercificati».
«Abbiamo –ribadisce Sfratato– cominciato a confrontarci con gli uomini e le donne di buona volontà che condividono queste priorità, per crescere e trovare le soluzioni insieme a loro e per dimostrare che un altro mondo non solo è possibile, ma è ormai necessario, se non vogliamo compromettere definitivamente il futuro dei nostri figli. Di questo noi parliamo nelle nostre assemblee pubbliche: di programmi e di cose che vorremmo fare per migliorare la vita dei cittadini. Da una prospettiva di sinistra/centrosinistra, ovvio. Da qui nasce la nostra assoluta indisponibilità ad alleanze con formazioni di destra/centrodestra».
«Lavoreremo nei prossimi mesi sui temi e gli accordi saranno possibili solo sulle soluzioni: chiunque le condividerà sarà ben accetto -è la conclusione-. Così come siamo pronti ad appoggiare le proposte degli altri, purché facciano parte del nostro programma elettorale, come hanno dimostrato i nostri consiglieri firmando il documento del Pd sui comitati di quartiere. Alla fine saranno i fatti a parlare: noi, da parte nostra, ci sfiliamo da questa estenuante diatriba e torneremo, da subito, nelle piazze di questa città a parlare con le ascolane e gli ascolani».

Ameli e Procaccini: «Nardini si stacchi da Canzian, vuole solo vendette personali»

Canzian replica duro al Pd: «Fare politica con la calunnia dimostra mancanza di argomenti»

La lista Articolo 1: «Basta litigi tra Canzian e il Pd, Celani fa parte della minoranza»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X