facebook rss

La Meloni battezza Castelli
L’ex sindaco: «Torno a casa»

CATANIA - Alla convention di Fratelli d'Italia in terra sicula l'ex primo cittadino in prima fila davanti alla leader nazionale. In arrivo anche un ruolo da protagonista nel partito di destra

Guido Castelli in prima fila davanti a Giorgia Meloni a Catania

di Franco De Marco

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, ha annunciato stasera l’adesione al suo partito dell’ex sindaco di Ascoli Guido Castelli che nei giorni scorsi aveva lasciato Forza Italia. L’annuncio è avvenuto a Aci Castello (Catania) nel corso di una convention di Fratelli d’Italia nell’Hotel Sheraton. Era presente lo stesso Castelli.« Oggi ho preso l’aereo e sono tornato a casa. Con Giorgia Meloni e chi ama la Patria», ha detto Castelli sul volo diretto in Sicilia. Meloni ha scelto Catania per formalizzare l’entrata nel suo partito anche del sindaco di Catania Salvo Pogliese e di Basilio Catanoso, altro politico siciliano, ex parlamentare, con un passato in Alleanza Nazionale poi in Pdl e Forza Italia, proprio come Castelli. «Sono entusiasta dell’adesione del sindaco di Catania Salvo Pogliese e di Basilio Catanoso. – ha commentato Meloni – Sono contenta della realtà che il sindaco rappresenta, di tanti che conosco da tempo, come del già sindaco di Ascoli Guido Castelli e di tante personalità che evidentemente nella serietà e nella coerenza di Fratelli d’Italia vedono un punto di riferimento». Per Castelli inizia dunque una nuova fase della sua carriera politica che lo ha portato ad essere consigliere provinciale di Ascoli, consigliere regionale e infine sindaco di Ascoli per 10 anni. E’ molto probabile che l’ex sindaco di Ascoli assumerà all’interno di Fratelli d’Italia il ruolo di responsabile degli enti locali. Il suo obiettivo, seppur mai dichiarato («Sono a disposizione», ha sempre risposto in proposito) , è quello di essere candidato alla presidenza della Regione Marche alle elezioni del prossimo anno quando si dovrà scegliere l’erede di Luca Ceriscioli. E’ evidente che Castelli punta alla creazione di una coalizione sul format vincente sperimentato nelle comunali di Ascoli dove è stato eletto sindaco Marco Fioravanti anche lui di Fratelli d’Italia. Anche se ancora non c’è nulla di ufficiale, è molto probabile che, al tavolo nazionale delle regionali del prossimo anno, Fratelli d’Italia rivendicherà la candidatura alla presidenza lasciando alla Lega “piazze” più ambite. L’abbandono di Forza Italia da parte di Castelli ha suscitato, se non sorpresa, di sicuro molte polemiche. L’ex sindaco di Ascoli ha anche già costituito un’associazione culturale, “Cambia le Marche”, che ha tutta l’aria di essere una possibile lista a sostegno della sua scalata alla Regione. Resta un interrogativo? Quali saranno i rapporti, all’interno dell’alleanza classica di centrodestra, quella cioè con Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, se questa alleanza resisterà? Mah. Difficile ipotizzare che gli azzurri possano appoggiare la candidatura di Castelli. Quindi Lega e Fratelli d’Italia da soli? Tutto può ancora accadere. La politica è, di questi tempi, è sorpresa continua.

Castelli va con Fratelli d’Italia: giovedì l’annuncio della Meloni


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X