facebook rss

San Benedetto Tennis Cup
Atp Challanger intitolata
a Ferruccio Zoboletti

SAN BENEDETTO - L'Atp deve esperimere il suo parere sulla richiesta del sindaco Piunti e l'assessore Tassotti. In campo lo slovacco Andrej Martin vincitore nel 2013; gli azzurri Gaio, Arnaboldi e Giannessi. Wild card per Gianluigi Quinzi in cerca di riscatto. E i talenti marchigiani Ramazzotti e Maggioli

di Benedetto Marinangeli

Intitolare la San Benedetto Tennis Cup o creare un trofeo ad hoc in onore del presidentissimo Ferruccio Zoboletti. La proposta è stata fatta dal sindaco Pasqualino Piunti nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’ Atp Challanger 54.000 dollari di montepremi che inizierà lunedì al Circolo Tennis Maggioni, sodalizio che Zoboletti ha contribuito a fare crescere facendolo assurgere anche a livello internazionale. «E’ ancora fresca – dice Piunti – l’emozione per la sua perdita ed intitolargli questa manifestazione il modo per onorare la sua persona, il torneo e la città». «E’ la prima edizione senza Ferruccio Zoboletti – aggiunge l’assessore allo sport Pierluigi Tassotti – con cui ho avuto il piacere e l’onore di lavorare proprio nel consiglio direttivo del C.T. Maggioni. Una persona che ha lasciato un segno in tutti noi e che ha sempre lavorato sotto traccia. E’ doveroso, quindi, dare il suo nome al torneo».

La palla passa ora all’Atp. Ed in tal senso importanti sono le dichiarazioni del direttore del torneo e Ceo della Crionet Giorgio Garcia Agreda. «Sono già in contatto con la federazione internazionale e faremo di tutto per intestare a Zoboletti il trofeo o trovare una formula per questa manifestazione come ad esempio un premio fair play che ricordi a tutti la sua presenza».

Saranno 48 i tennisti che da lunedì prossimo si daranno battaglia sui tre campi allestiti dal C.T. Maggioni. Tra questi ci sarà anche il vincitore dell’ edizione 2013, lo slovacco Andrej Martin. Diversi i giovani presenti nella entry list a testimonianza che l’Atp Challanger Città di San Benedetto rappresenta un trampolino di lancio verso il grande tennis. Come non dimenticare le vittorie di Stanislaw Wawrinka nella prima edizione e poi quelle di Fabio Fognini e di Emanuele Berrettini nel 2017 oggi tutti al top delle classifiche mondiali. Le wild card sono state assegnate ai talenti marchigiani Emanuele Ramazzotti e Emiliano Maggioli, Lorenzo Musetti, Riccardo Balzerani, Francesco Forti e Gianluigi Quinzi alla ricerca del riscatto dopo un inizio di stagione non proprio esaltante.

Ferruccio Zoboletti

«E’ stata una settimana molto dura – afferma Afro Zoboletti, presidente del C.T. Maggioni – ma siamo riusciti lo stesso a mettere a punto la macchina organizzativa. Colgo l’occasione per ringraziare l’Amministrazione comunale perché senza il suo contributo, il torneo non ci sarebbe stato. Per questo motivo abbiamo deciso di mettere nel logo della manifestazione un simbolo della nostra città, il gabbiano Livingstone. Siamo giunti alla diciottesima edizione ma la cosa affascinante che la manifestazione di  una piccola città è diventata tesi di laurea in marketing di Giacomo Polidori. E questo fatto dà conferma all’ importanza della San Benedetto Tennis Cup».

«Un evento – dicono il sindaco Piunti e l’assessore Pierluigi Tassotti – che danno una rilevanza internazionale alla nostra città. E’ importante anche a livello di crescita sportiva e turistica ed il fatto che duri da diciassette anni ne conferisce maggiore spessore. Al di la delle amministrazioni che si susseguiranno la San Benedetto Tennis Cup deve proseguire negli anni».

L’assessore ai lavori pubblici Andrea Assenti focalizza il suo intervento sul progetto di ristrutturazione del C.T. Maggioni. «C’è grande collaborazione tra l’amministrazione comunale ed il circolo. Abbiamo individuato il percorso normativo da seguire che deve portare al bando di appalto. La volontà è la stessa ma il percorso è intricato. Il Comune dovrà preparare una classica variante per poi arrivare all’ assegnazione dei lavori tramite un bando».

Per Emiliano Guzzo, presidente regionale Fit «la San Benedetto Tennis Cup è una delle manifestazioni più importanti delle Marche. In campo ci saranno i nostri migliori talenti ed anche il Comitato regionale si riunirà a San Benedetto nel corso del torneo. Una manifestazione che è cresciuta nel corso degli anni ed è diventata un esempio per tutti a livello organizzativo, sportivo e di marketing». In campo oltre ad Andrej Martin ci saranno anche gli italiani Gaio, Giannessi, Arnaboldi tanto per fare dei nomi alla ricerca di punti importanti per la classifica Atp. Tre i campi interessati dai match che sono stati opportunamente coperti dai teloni anti pioggia. Il tabellone sarà sorteggiato domani mattina alle 10 con le partite che potranno essere seguite in diretta via streaming sul sito Atp World Tour. La Crionet sta lavorando anche per la telecronaca della finale che andrà in onda sul canale Supertennis del digitale terrestre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X