facebook rss

Samb, capitan Rapisarda:
«Alleniamoci alla grande
e diamo il cento per cento»

SERIE C - Seguito dalla Reggina, il terzino rossoblù resta in Riviera. «Qualche voce l'ho sentita, ma non l'ho neppure presa in considerazione. Sono sempre voluto restare qui». Cernigoi: «Ho già notato un grande entusiasmo ed un ottimo gruppo. Spero di fare un campionato completo»

di Benedetto Marinangeli

(foto di Alberto Cicchini)

E’ stato il primo ad arrivare al Riviera delle Palme. Come un vero capitano deve fare. Francesco Rapisarda ha accolto vecchi e nuovi ed è pronto per questa nuova avventura con la Samb. Nonostante il corteggiamento della Reggina, il capitano ha deciso di restare in rossoblù.

«La mia intenzione – dice – è sempre stata quella di continuare con la Samb perché qui sto benissimo. Certo, qualche voce l’ho sentita anche io ma di concreto non c’è mai stato nulla. E poi non l’ho presa neppure in considerazione perché volevo restare a San Benedetto, come già dissi dopo la sconfitta di Bolzano ai play off. Ora dobbiamo riprendere tutto ciò che di buono abbiamo fatto lo scorso anno e ripartire».

Ed ora questa nuova avventura con Paolo Montero alla guida tecnica della Samb. «Il nuovo allenatore lo conosciamo tutti –aggiunge Rapisarda- ha una personalità molto forte che ti spinge a dare tutto. Ora dobbiamo solo lavorare intensamente in ritiro e poi tireremo le somme. Lo spirito deve essere quello di essere sempre positivi, affrontando bene le difficoltà. E’ importante, infatti, superare alla grande i momenti duri che cui saranno nel corso della stagione. Non ci poniamo – conclude il capitano rossoblù – alcun obiettivo. Bisognerà solo allenarci alla grande, dare il cento per cento in campo e poi vedere ciò che accadrà».

Sarà Iacopo Cernigoi a guidare l’attacco della Samb. Il nuovo centravanti rossoblù ha le idee chiare. «Ho già notato nella squadra –afferma- un grande entusiasmo. Ho conosciuto i nuovi compagni ed ho subito visto che siamo un buon gruppo. Sono un attaccante atipico, non sono statico ma preferisco che siano gli altri a valutarmi».

Lo scorso hanno ha iniziato la stagione con il Pisa per poi passare al Rieti dove ha totalizzato quindici presenze, mettendo a segno cinque reti. In precedenza, però, aveva calcato i campi della serie B con il Vicenza con poca fortuna.

«Riflettendo su quell’ esperienza – spiega Cernigoi – posso dire che sono arrivato a Vicenza ancora immaturo. Venivo dalla serie D dove avevo fatto tanti gol ed ho incontrato delle difficoltà. In questi tre anni con i grandi il mio bagaglio tecnico è migliorato. Ho acquisito sicurezza e mi auguro che tutto prosegua per il meglio. Nelle ultime stagioni ha sempre avuto annate spezzate. Prima Pisa, poi Rieti e spero ora di fare un campionato completo con la Samb. Sono convinto – conclude – che Montero, conoscendolo da calciatore, saprà darci quel quid in più che serve ad una squadra per fare bene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X