facebook rss

Ascoli, con Ferigra in difesa
spunta anche Schiavi
Tre ragazzi vanno al Montegiorgio

SERIE B - L'esperto centrale è in uscita dalla Salernitana. Intanto Il portiere Mercorelli, il difensore Tempestilli e l'attaccante Adusa vanno a fare esperienza in Serie D nella squadra allenata dall'ex bianconero Gabriele Baldassarri

Raffaele Schiavi

di Bruno Ferretti

Secondo giorno di lavoro per i bianconeri dell’Ascoli in ritiro a Cascia. Al campo di allenamento sono arrivati alcuni tifosi spinti dalla curiosità di vedere in azione i nuovi Scamacca, Petrucci e Piccinocchi. Assai più numerosi quelli che venerdì prossimo si recheranno a Foligno per assistere alla prima uscita con l’Atletico Ascoli (ore 18). Probabilmente ci saranno anche il presidente Tosti e il dg Lovato mentre il ds Tesoro é molto impegnato sul fronte del mercato. In questi giorni si lavora molto sull’assetto della retroguardia. Aspettando l’arrivo dell’ecuadoregno Erick Ferigra, 20 anni, in prestito dal Torino, l’Ascoli sta valutando la richiesta del Bari per Danilo Quaranta (22 anni).

Fabrizio Poli

E valuta anche la possibilità di ingaggiare l’esperto Raffaele Schiavi (33) difensore centrale in uscita dalla Salernitana di cui é stato anche capitano. Schiavi, campano di Cava de’ Tirreni, ha disputato gli ultimi quattro campionati in maglia granata (solo 14 presenze nel 2018-2019). Nel mirino bianconero resta anche il trentenne Fabrizio Poli, capitano del retrocesso Carpi. Ma la concorrenza delle matricole Pisa e Pordenone fa lievitare il prezzo.

TRE RAGAZZI AL MONTEGIORGIO – L’Ascoli ha ceduto in prestito tre promettenti giovani al Montegiorgio in serie D. Sono: il portiere Simone Mercorelli (18 anni, ascolano), reduce da una positiva esperienza a Castelfidardo, il difensore Denny Tempestilli (19 anni, abruzzese) e l’attaccante Jonathan Adusa (18 anni, nato nel Ghana). Quest’ultimo nel passato campionato ha giocato in D nel Roccella Ionica (13 presenze, 4 gol). Il nuovo allenatore del Montegiorgio é Gabriele Baldassarri, ex centrocampista dell’Ascoli Primavera alla fine degli anni ’70 e primi ’80.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X