facebook rss

Post sisma, l’attacco di Ceriscioli:
«Non c’è stata nessuna semplificazione»

ASCOLI - Il presidente della Regione Marche ha incontrato i sindaci e i tecnici comunali del cratere per fare il punto della situazione sulla ricostruzione

«Due incontri molto utili per confrontarsi sullo stato di avanzamento del Piano delle opere pubbliche. Sono emerse difficoltà per la complessità delle procedure, ma si ha la determinazione di lavorare sulla rendicontazione e sul caricamento dei dati nelle piattaforme dedicate per avere un quadro chiaro e facilitare così le procedure. Purtroppo le grandi semplificazioni non ci sono state e quindi dobbiamo lavorare con quello che abbiamo, cercando di farlo al meglio attraverso un’attività di coordinamento e di supporto ai Comuni».

Un’immagine dell’incontro di Ascoli

Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, che accompagnato dalla vice Anna Casini nel pomeriggio di mercoledì 17 luglio ha incontrato i sindaci e i tecnici del cratere di Ascoli e Fermo (ieri a Caccamo quelli del maceratese con l’assessore Sciapichetti) per la verifica delle procedure e l’avanzamento delle attività di progettazione e realizzazione dei lavori sugli immobili danneggiati dal sisma.
Gli incontri si sono focalizzati molto sull’importanza dell’aggiornamento dei dati su Sismapp, il programma di gestione della ricostruzione post sisma utilizzato dai Comuni e sulla importanza della preventiva compilazione della Congruità dell’Importo Richiesto (C.I.R.) per ciascuna opera finanziata tramite studi di prefattibilità. Il confronto con i partecipanti si è svolto attraverso un dibattito dove si sono chiarite le procedure da attivare per la ricostruzione degli immobili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X