facebook rss

Samb, parla Mirko Miceli:
«Da Montero abbiamo tutto da imparare»

SERIE C - Il difensore è uno dei veterani, al terzo anno in maglia rossoblù: «Da quando sono arrivato è cambiato tutto. Ora però bisogna lavorare bene in ritiro per iniziare la stagione nel miglior modo». Sfuma il difensore Pasqualoni passato all'Arzignano, resta Zaffagnini. Mercoledì 24 luglio amichevole con la Salernitana

di Benedetto Marinangeli

«Da Montero abbiamo tutto da imparare». Eloquenti le parole di Mirko Miceli, uno dei veterani in casa Samb. «Stiamo parlando -aggiunge il centrale rossoblù- di una persona di carisma ed esperienza che ci darà molto del suo. Per noi difensori è un vantaggio essere allenati da Montero perché potremo rubare qualcosa dal suo mestiere. Siamo a sua completa e totale disposizione e se avrò modo di giocare mi atterrò alle sue direttiva mettendole in pratica al meglio».

Miceli è uno dei veterani

Miceli è al terzo anno con la Samb. «Da quando sono arrivato -spiega- è cambiato tutto anche a livello dirigenziale. Il nostro obiettivo, però, è quello di lavorare bene in ritiro per iniziare la stagione nel migliore dei modi. Non ci poniamo obiettivi ed è inutile parlarne dopo pochi giorni di lavoro. Dobbiamo prima conoscerci ma bisogna anche dire che la rosa deve essere completata. Una volta fatto questo, tireremo le somme per poi porci i traguardi da raggiungere. Partita dopo partita -conclude Miceli-bisognerà dare sempre il massimo per la Samb».
Il reparto arretrato è quello che non richiede altri innesti. Il diesse Fusco aveva pensato a Danilo Pasqualoni come eventuale alternativa ai difensori presenti in organico, soprattutto per quanto riguarda Zaffagnini. L’ex Sud Tirol ha preferito non attendere più tempo e si è accasato all’Arzignano Valchiampo. La sensazione è che Zaffagnini possa restare, formando il quartetto centrale con Miceli, Biondi e Di Pasquale.
Per quanto riguarda le corsie esterne Montero sta visionando attentamente Trillò e Gemignani che potrebbero ricoprire l’out mancino. Confermatissimo capitan Rapisarda a destra, circola sempre il nome di Esposito della Salernitana.

Mister Montero

A centrocampo mancano sempre un playmaker ed un altro intermedio. Per il primo ruolo c’è sempre Bove ma le prestazioni della passata stagione del classe ’98 non alimentano positive indicazioni. Resta il fatto, però, che Montero lo vuole valutare da vicino. Ad ogni l’unico obiettivo rimasto è Romizi dell’Albinoleffe anche se da Salerno danno un interessamento della Samb per Andrea Mazzarani. Il centrocampista granata, però, viaggia su cifre di ingaggio non alla portata del club rossoblù.

Russotto si è accasato alla Cavese

In attacco ci sono sempre in ballo l’esterno Filippo Berardi del Torino lo scorso anno al Monopoli e Andrea Ferretti della Feralpisalò. Intanto dopo Moriero, altri due ex Samb approdano alla Cavese. Si tratta del terzino Luigi D’Ignazio e dell’attaccante Andrea Russotto una delle delusioni della passata stagione in casa rossoblù.
Mercoledì prossimo 24 luglio alle 17,30 la Samb affronterà in amichevole la Salernitana dell’ex ct Ventura a San Gregorio Magno sede del ritiro del club campano, mentre domenica 28 sarà la volta della Robur Siena a Cascia o a Roccaporena. Da definire ancora la sede. Due partite che serviranno alla Samb per prepararsi in vista della Tim Cup in programma il 4 agosto. I rossoblù affronteranno una formazione di serie D.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X