facebook rss

Ascoli: Paolini e Parlati ceduti al Fano
In partenza anche Sarli e Ricciardi

SERIE B - Scatta il patto di collaborazione con il passaggio dei due centrocampisti al club granata. Nei prossimi giorni previsto il trasferimenti dei due Primavera

Samuele Parlati

Nel pomeriggio Ascoli e Fano hanno perfezionato la prima, doppia, operazione di mercato sulla base del patto di collaborazione siglato qualche giorno fa dal presidente bianconero Giuliano Tosti e da Simone Bernardini, direttore generale della società granata di Serie C. I centrocampisti Simone Paolini e Samuele Parlati, entrambi di 22 anni, passano all’Alma Juventus Fano a parametro zero ma l’Ascoli mantiene su entrambi il diritto di riscatto.

Simone Bernardini e Giovanni Mei (fanese, ex calciatore di Serie A), dg e responsabile area tecnica del Fano

Parlati nella passata stagione ha disputato una partita con l’Ascoli poi é stato ceduto in prestito al Bisceglie dove ha collezionato 13 presenze. Paolini ha giocato nel Cuneo (25 presenze, un gol) che é retrocesso in Serie D causa una forte penalizzazione di punti. I due giovani centrocampisti avranno modo di farsi valere in Serie C con il Fano, ma restano legati da un cordone ombelicale all’Ascoli. Lunedì 29 luglio risponderanno al raduno precampionato del Fano e si metteranno a disposizione del nuovo allenatore Fontana.

Con Paolini e Parlati dovrebbero esserci anche l’attaccante Luigi Sarli e il difensore Manuel Ricciardi, entrambi 19enni, emersi nella Primavera bianconera per i quali siamo ai dettagli. Anche per loro Fano sarà una tappa importante nel calcio professionistico.

Nella lista dei bianconeri che interessano la società pesarese ci sono gli attaccanti Ngombo, De Feo (non convocati dall’Ascoli), Tassi e Di Francesco, i difensori Diop e Perri. Qualche altro trasferimento al Fano é atteso nei prossimi giorni. Di Carpani e Baldini si parlerà, invece, più avanti anche sulla scorta della relazione tecnica di mister Zanetti.

Bru.Fer.

L’attaccante Sarli (Foto Edo)

Il difensore Ricciardi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X