facebook rss

Quintana, Marilena Mignucci
dama di agosto di Sant’Emidio

ASCOLI - Per l'edizione di domenica 4 la scelta è ricaduta su Marilena Mignucci, che corona il suo sogno di sfilare come dama. Sonia Agostini sarà la contessa Guiderocchi, Cristiana Aliffi la contessa Soderini, Paola Luzi la marchesa Sgariglia

Marilena Mignucci, la dama di agosto

di Giorgio Tabani

dama 2019 agosto sant'emidio

L’emozione della dama, che ha bisogno di fermarsi e prendere aria

«Sono talmente emozionata, persino più che al mio matrimonio». Marilena Mignucci, scelta come dama di agosto di Sant’Emidio, riesce a stento a scandire le parole. La 36enne, originaria di San Vito di Valle Castellana, racconta: «Il ruolo che ricoprirò mi ha sempre affascinato e mia madre ci ha sempre tenuto così tanto al fatto che sfilassi come dama». Da un anno sposata con Vincenzo, lavora come impiegata nell’azienda del marito, che si occupa di commercio all’ingrosso di macchinari industriali, materie plastiche e siderurgico. La sua passione è il viaggio e il prossimo obiettivo è avere un figlio. Sicura la fede rossoverde: «Sono innamorata da sempre del centro storico e del Sestiere di Sant’Emidio, dove mi sono cresimata e avrei voluto sposami, ma ho dovuto rinunciare alla Cattedrale a causa del terremoto». Indosserà un abito di velluto e broccato già utilizzato altre volte, di colore rosa antico, quello preferito della dama.

Marilena Mignucci, Mariangela Gasparrini, Cristiana Aliffi e Sonia Agostini

LE NOBILDONNE – Per Cristiana Aliffi, che vestirà i panni della contessa Soderini, non è la prima volta in corteo:«Ho partecipato fin dall’età di 5-6 anni alla Quintana e ho impersonato figure diverse. Il mio sogno fin da piccola era però quello di essere una dama a cavallo e finalmente ci sono riuscita». Sonia Agostini sarà invece Flavia Guiderocchi: «Sono originaria del centro storico e ho sfilato da damigella 7-8 volte. I cavalli sono una passione di famiglia, avendo un maneggio. Ho spesso aiutato in passato le dame a cavallo che montavano in sella per la prima volta e ora tocca a me!». La marchesa Sgariglia sarà impersonata da Paola Luzi, che dieci anni fa è stata dama per lo stesso Sestiere. Indosserà un nuovo abito disegnato da Paolo Lazzarotti.

IL CAVALIERE – Nato a Recanati nel 1993, Riccardo Raponi sviluppa la passione per i cavalli già a 12 anni. Nell’agosto 2018 il debutto nella Quintana sempre con Sant’Emidio, quest’anno la riconferma: «Ringrazio il Sestiere per la fiducia riposta in me. Ci ho messo tutto l’impegno possibile grazie a una scuderia straordinaria. Il mio è stato un lavoro giorno per giorno sia nel costruire un feeling col cavallo sia nell’esercitarmi con il bersaglio. Il mio obiettivo sarà quello di fare una bella Quintana».

Paola Luzi e Riccardo Raponi

«Il processo di crescita, progettato da alcuni anni, è in corso in ogni settore della grande famiglia che penso sia il nostro Sestiere. Musici e sbandieratori, dopo i recenti successi, proseguono nella preparazione. La scuderia sta preparando un giovane e promettente cavaliere» sottolinea il console Vittorio Crescenzi.

«Siamo a fine mandato e ci tengo a ringraziare proprio tutti – ha dichiarato la caposestiere Mariangela Gasparrini. Senza una squadra che, pur fatta di volontari, lavora tutto l’anno e bene Sant’Emidio non ce l’avrebbe fatta a risorgere dalle proprie ceneri: oltre cinquanta abiti nuovi, nuove chiarine e tamburi, ristrutturazione della sede, tornei nazionali e, non ultime, le feste popolari per coinvolgere la città. Questo è il nostro bilancio».

Marilena Mignucci e il console Vittorio Crescenzi

La presentazione della dama e delle nobildonne

Riccardo Raponi, Vittorio Crescenzi e Marilena Mignucci

Il brindisi finale


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X