facebook rss

Nuovo vertice di PicenAmbiente
Attenzione alta
contro gli sporcaccioni

SAN BENEDETTO - Primo giro d’orizzonte con gli amministratori che annunciano interventi decisi in favore del decoro. E' vicino il passaggio della città al "porta a porta spinto"
martedì 6 Agosto 2019 - Ore 17:10
Print Friendly, PDF & Email

Chincoli e Piunti

Questa mattina i vertici dell’Amministrazione comunale hanno ricevuto in sala giunta i nuovi amministratori di PicenAmbiente espressione della città di San Benedetto: si tratta di Francesco Chincoli, che ha assunto il ruolo di presidente del Consiglio di Amministrazione e del consigliere Alessandro Di Giacomo. All’incontro hanno preso parte anche il vicesindaco Andrea Assenti, l’assessore all’ambiente Andrea Traini, la presidente uscente Catia Talamonti, l’amministratore delegato della società Leonardo Collina, i funzionari Lanfranco Cameli per il Comune e Giorgio Rossini per PicenAmbiente.
Oltre agli auguri di buon lavoro ai nuovi amministratori e al ringraziamento a Catia Talamonti per il lavoro svolto, Piunti ha esortato la società a prestare una particolare attenzione al decoro cittadino nei prossimi giorni, ricchi di manifestazioni in vari punti della città, e al Ferragosto, tradizionale banco di prova per l’alto afflusso di persone nel centro cittadino.
L’incontro è servito anche a delineare alcune iniziative che si concretizzeranno nei prossimi mesi e che necessariamente passeranno da una sempre più stretta collaborazione tra Comune e PicenAmbiente: dal passaggio di tutta la città al sistema “porta a porta spinto” con i mastelli individuali e i cassonetti di condominio, alla costruzione di una intensa e articolata campagna di comunicazione su regole e modalità di corretto conferimento dei rifiuti fino all’intensificazione delle operazioni di repressione delle violazioni. A tal proposito, il sindaco ha annunciato la volontà di incontrare presto i vertici della Polizia municipale e della PicenAmbiente per individuare le più efficaci modalità per colpire chi si ostina a non seguire le regole.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X