facebook rss

Templaria 2019:
“Dalla luce al buio” per svelare
i luoghi comuni sul Medioevo

CASTIGNANO - Decolla l'edizione del Trentennale, che si svilupperà attraverso cinque serate dal 17 al 21 agosto. Fra spettacoli, conferenze, taverne, mercatini, giochi e piccole ricostruzioni di vita medievale, uno dei festival a tema più rinomati a livello nazionale
martedì 6 Agosto 2019 - Ore 13:19
Print Friendly, PDF & Email

templaria

Venerdì 17 agosto decolla a Castignano la 30esima edizione di “Templaria Festival”. L’edizione del Trentennale si intitola “Ex tenebris lux – Dal buio alla luce” e si svilupperà attraverso cinque serate fino al 21 agosto. Nel centro dell’entroterra piceno, a metà strada tra Ascoli e San Benedetto, ogni sera si prevede il solito pienone nel segno della tradizione.

templariaFuori dalle tenebre è la luce di un approdo lucido e consapevole che tenterà di squarciare il buio, di svelare la verità sui tanti luoghi comuni che ancora caratterizzano l’età medievale. L’edizione 2019 illumina di luce nuova il lasso di tempo dopo il XI secolo. Un bagliore che coinvolge tutta la manifestazione, dagli spettacoli agli incontri passando per la rievocazione storica. Un periodo ricco di arte, cultura, innovazioni scientifiche e scoperte geografiche, capace di trasformare per sempre le abitudini e la mentalità della nostra società.

templariaE a tutto ciò, cercheranno di dare forma gli artisti professionisti con le loro esibizioni. In particolare per gli spettacoli conclusivi delle cinque sere, alle ore 24 in piazza San Pietro. Quelli delle prime due serate saranno a cura del Teatro del Ramino, con “De Rerum Maleficarum”: nelle tenebre di una lotta tra poteri opposti, una lama trapassa la croce rossa sul petto del monaco cavaliere e ne trafigge il costato. I segreti della natura lo strappano alla morte, ma quella mano esperta è in grave pericolo: la conoscenza diventa indizio di peccato. Sarà invece la Compagnia dei Folli, nelle ultime tre serate, con “Fiat Lux”, ad illuminare la conoscenza del Medioevo, con il ricordo di una creazione che squarcia il silenzio e le tenebre del nulla per far sbocciare una nuova vita che da essa sgorga.

templariaAll’interno del festival, tra le altre cose, ci saranno due eventi culturali di alto livello. Il prof. Jacopo Mordenti, il 17 agosto alle ore 21, con la conferenza “Templari e templarismo: una luce dall’Oltremare”, si occuperà dello scarto fra la ricerca storica e la suggestione intorno all’ordine templare. Il giorno successivo, alla stessa ora, con l’intervento “Le tenebre medioevali: una nuova luce sui falsi miti”, sarà la volta del prof. Franco Mezzanotte, docente di Storia medievale presso l’Università degli Studi di Perugia di Storia della chiesa antica all’Istituto Teologico di Assisi. Al centro il Medioevo come età della scoperta e riscoperta dei saperi in ogni campo.

E poi ancora musica, danza, recitazione, giocoleria e acrobatica portata in scena da gruppi di artisti di fama internazionale: tra gli altri, gli inediti spettacoli di Tetraedo, Mercenari d’oriente, Circoplà, Luci sulla Danza; oppure le esibizioni dedicate ai bimbi dei Sonambulos e di Kalù Luca Puzio; o ancora le new entry musicali come i Rota Temporis e I sonagli di Tagatam.

templariaCi sono poi gli ormai tradizionali gruppi castignanesi, anima della manifestazione: i Carcerati, i Lebbrosi, i Fraticelli, la Compagnia dell’Oca Mafalda, i De Alchimia, i Cerevisiae Coctores, Fra Trombon de Chiavavalle, gli sputafuoco Focus Vitae e i Monaci Templari nella loro continua lotta tra bene e male.

E tutte le centinaia di persone che tra taverne, mercatini, giochi e piccole scene rappresentative di vita medievale, cercheranno di coinvolgere completamente gli spettatori in un’atmosfera unica in Italia: non più solo semplici spettatori quindi, ma viaggiatori catapultati in un’epoca lontana, attivi protagonisti delle Notti da Medioevo di Castignano, minuscolo borgo millenario che in questo lungo percorso trentennale ha saputo con passione, orgoglio e tenacia creare dal nulla, mantenere vivo e far crescere a livelli stupefacenti il Festival.

templaria

templaria

templaria

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X