facebook rss

Addio all’ingegnere
Francesco Alessi,
pioniere dell’energia rinnovabile

ASCOLI - Il funerale dell'imprenditore, già a capo della Sime, giovedì 8 agosto alle ore 10,30 nella chiesa di San Pietro Martire. Lascia quattro figli. Aveva inventato e progettato numerosi impianti nelle Marche e in Abruzzo

I soccorsi nella zona dove è stato rinvenuto il corpo di Francesco Alessi (foto da Soccorso Alpino Abruzzo) ha suscitato molto dolore in città la tragica scomparsa dell’ingegnere Alessi, 82 anni, ritrovato ieri mattina senza vita in un dirupo nella frazione di Pascellata (Valle Castellana – Teramo) dove era andato a funghi (leggi l’articolo). Era stato al timone della Sime, l’azienda ascolana di impianti e materiali elettrici attiva fino alla fine degli anni ’90 e poi della Sime Energia. Lascia quattro figli: Caterina, avvocato, Giuseppe, Federico ed Andrea. L’ingegnere Alessi aveva personalmente progettato turbine e numerosi impianti idroelettrici per la produzione di energia da fonti rinnovabili come acquedotti, canali e condotte idriche nelle Marche e in Abruzzo dando vita, sin dagli anni ’80 a società (Hydrowatt spa) in partnership con enti pubblici come Ciip di Ascoli e Aca di Pescara. Nel suo campo era un tecnico nonché inventore di primissimo livello. Il funerale giovedì mattina 8 agosto alle 10,30 nella chiesa di San Pietro Martire.

rp

Un anziano cade e muore in un dirupo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X