facebook rss

Vongole senza alcuna tracciabilità
sequestrate dalla Guardia di Finanza

SAN BENEDETTO - Tre sacchi per un totale di 15 chili scovate al porto dalle Fiamme Gialle. I molluschi bivalvi della specie specie "chamelea gallina" erano all’interno di tre sacchi senza alcuna indicazione. Sono state reimmesse in acqua

Quindici chili di vongole sulla banchina del porto di San Benedetto. Questa l’entità del sequestro effettuato dalla Guardia di Finanza della Riviera nella ultime ore. I molluschi bivalvi erano all’interno di tre sacchi da 5 kg ciascuno. Le vongole, appartenenti alla specie Chamelea Gallina, non avevano alcun tipo di etichetta o indicazione relativa alla tracciabilità. Le analisi prontamente effettuate da un veterinario dell’Asur hanno dato l’ok alla reimmissione in acqua.

Secondo le Fiamme Gialle, data la tipologia di confezionamento e che proprio in quel momento era in corso la pesca delle vongolare, il concreto sospetto è che la violazione sia stata perpetrata da pescatori professionisti che, con ogni probabilità, avevano messe da parte quel quantitativo di vongole per poi recuperarle e portarle via dalla zona del porto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X