facebook rss

Debuttanti, regolamento
e Var sperimentale:
curiosità e numeri
sul nuovo campionato di B

CALCIO - Sette squadre al via mai promosse in A e otto tecnici al debutto assoluto. Tra le venti ai nastri di partenza, il Pescara è la veterana con 38 partecipazioni. Il Pordenone debuttante assoluto. Tre campioni del mondo del 2006 in panchina: Nesta, Oddo e Pippo Inzaghi

La presentazione del calendario della B al Chiostro di San Francesco di Ascoli (Foto Edo)

di Claudio Romanucci

Poco più di una settimana all’inizio dell’88° campionato di Serie B, con le 20 società all’opera sul mercato, i timori delle matricole, i “gioiellini” under 20 pronti a mettersi in mostra per il grande salto e la voglia di riscossa delle retrocesse (Chievo, Empoli e Frosinone). Pisa-Benevento del 23 agosto (ore 21) darà il via alla prima giornata. Secondo gli organi federali sarà l’anno della sperimentazione della Var.

SI TORNA A 20 SQUADRE – La B avrà ai nastri di partenza 20 squadre, fatto che non accadeva dal 2002/03, quando vennero promosse in Serie A Siena, Sampdoria, Lecce ed Ancona e scesero in Lega Pro Catania, Genoa, Cosenza e Salernitana, con prima, seconda e quarta che vennero ripescate, mentre il sodalizio calabrese fallì. Nel 2003/04 le partecipanti furono 24, dalla stagione 2004/05 alla 2017/18 inclusa le iscritte erano 22, lo scorso anno il torneo fu strutturato su 19 squadre. Invariata la formula: al termine della regular season 2 saranno le promozioni dirette in Serie A, 3 le retrocessioni dirette in Lega Pro. Ai play-off potranno partecipare le classificate dalla 3° alla 8° inclusa, al play-out la 16° e la 17° classificata. Le promozioni potrebbero essere direttamente 3, se la terza avrà un vantaggio sulla quarta – al termine delle 38 giornate – di almeno 15 punti (nuovo regolamento a partire dal 2017/18) mentre le retrocessioni potranno essere direttamente 4, se tra 16° e 17° classificata esisterà un margine di almeno 5 punti, sempre al termine della regular season (3 i precedenti in cui non si è disputata la post-season in zona retrocessione, per la precisione al termine dei campionati 2007-2008, 2012-2013, 2016-2017).

SETTE SQUADRE MAI PROMOSSE IN A, IN 4 CONTANO 6 PROMOZIONI – Sette formazioni non vantano, nelle rispettive storie, alcuna promozione in A: si tratta di Cittadella, Cosenza, Juve Stabia, Pordenone, Spezia, Trapani e Virtus Entella. Quattro squadre hanno sede in un comune non capoluogo di provincia: si tratta del Cittadella, dell’Empoli, della Juve Stabia e della Virtus Entella.

UNDICI VOLTI NUOVI IN PANCHINA – Tra i 20 allenatori al via ben 11 saranno nuovi sulle rispettive panchine: si tratta di Baldini (Trapani), Bucchi (Empoli), Dionisi (Venezia), Inzaghi (Benevento), Italiano (Spezia), Marcolini (ChievoVerona), Nesta (Frosinone), Oddo (Perugia), Ventura (Salernitana), Zanetti (Ascoli) e Zauri (Pescara). Tra i 9 “superstiti” quello che da più tempo siede sulla stessa panchina di oggi è Roberto Venturato, alla guida del Cittadella dalla stagione 2015-2016 e che – quindi – si appresta ad iniziare la quinta annata di fila sulla panchina dei granata veneti. Otto tecnici sono al debutto assoluto in B, compreso Zanetti dell’Ascoli. Esistono due allenatori mezzi stranieri, nati all’estero ma italiani a tutti gli effetti: Italiano (nato in Germania, a Karlsruhe, artefice del ritorno del Trapani in cadetteria) e Venturato (nato in Australia, confermato alla guida del Cittadella).

Nesta nella sala stampa del “Del Duca” dopo l’amichevole Ascoli-Frosinone

TRIANGOLO “MUNDIAL” – Ci saranno anche tre allenatori reduci dal successo iridato, come giocatori, ai Mondiali di Germania 2006. Si tratta di Filippo Inzaghi del Benevento, Alessandro Nesta del Frosinone e Massimo Oddo del Perugia.

ZANETTI DEBUTTANTE – Ventitreesima partecipazione alla B nella storia dell’Ascoli, stabilmente in categoria dal 2015-2016, dunque alla sua quinta stagione di fila. Sono 5 le promozioni ottenute in serie A: nel 1973-1974, nel 1977-1978, nel 1985-1986, nel 1990-1991 e nel 2004-2005. Il tecnico Paolo Zanetti vanta 117 presenze in B da giocatore con le maglie di Vicenza, Empoli, Torino e Grosseto.

PESCARA LA VETERANA – Gli abruzzesi sono alla 38esima stagione, il numero più alto tra le partecipanti. A Pisa la serie A manca dal 1990. Dando uno sguardo alle compagini, per lo Spezia è l’ottavo anno di fila in B mentre il Pordenone è la quinta friulana ad aver conquistato la categoria. Immediato il ritorno dell’Entella dopo la retrocessione di due stagioni fa proprio al “Del Duca” ai playout.

Mister Paolo Zanetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X